×

Mamma avvelena i figli con la candeggina per raccogliere fondi: condannata a morte

Nattiwan Raakunjet, di Bangkok, è stata condannata a morte per aver avvelenato i suoi figli per far partire una raccolta fondi.

Avvelena figli

Nattiwan Raakunjet, di Bangkok, ha avvelenato i suoi figli con la candeggina, per far partire una raccolta fondi. La donna è stata condannata a morte.

Mamma avvelena i figli con la candeggina per raccogliere fondi: condannata a morte

Nattiwan Raakunjet, di Bangkok, in Thailandia, ha avvelenato intenzionalmente i suoi figli per poter chiedere fondi online per la loro guarigione. La donna è stata condannata a morte dopo essere stata accusata di aver avvelenato i due figli, uccidendone uno, nel tentativo di sollecitare donazioni sui social. La donna per mesi ha finto che i figli fossero malati, quando in realtà era lei a somministrargli giornalmente piccole dosi di candeggina nel cibo.

La donna voleva raccogliere fondi online, ma è stata scoperta, arrestata e condannata a morte. 

La terribile vicenda

La prima volta la donna aveva portato il figlio di 4 anni, che lamentava vomito e mal di stomaco, all’ospedale, dicendo che poteva essere stata un’allergia ai crostacei. I medici, però, avevano trovato una grave infezione. Da ulteriori indagini è emerso che la prima figlia era morta per le stesse complicanze, così gli esperti medici del Thammasat University Hospital hanno sporto denuncia.

Si sono aperte subito le indagini, che hanno dimostrato che i due bambini avevano sofferto di sanguinamento nel tratto digestivo, vomito di sangue e infiammazione allo stomaco. Il malessere era dovuto ad un grave avvelenamento che nel 2019 aveva ucciso la bambina e che stava rischiando di uccidere anche il secondogenito. 

Contents.media
Ultima ora