Mandare le partecipazioni via mail - Notizie.it
Mandare le partecipazioni via mail
Matrimonio

Mandare le partecipazioni via mail

Partecipazioni via mail
Partecipazioni via mail

State organizzando il vostro matrimonio e volete delle idee originali? Una potrebbe essere mandare le partecipazioni via mail. Ecco come fare

Di solito la tradizione richiedeva che le partecipazioni di matrimonio fossero inviate per posta circa due o tre mesi prima della cerimonia, in un formato particolare, elegante e di pregio per dare il giusto rilievo all’evento. Nell’era di Internet invece è normale che molti preferiscano mandare gli inviti di nozze tramite mail, metodo che risulta il modo più semplice ed efficace per inviare un messaggio, anche se si tratta di un invito di matrimonio. Infatti questo permette di guadagnare tempo ed è più economico.

Come mandare le partecipazioni via mail

Per mandare degli inviti di matrimonio in modo efficace occorre comunque organizzarsi prima della fatidica data, in media dalle sei alle otto settimane prima è l’ideale per consentire agli ospiti di avere il tempo di preparasi e decidere se partecipare o meno all’evento.

Ecco poi alcuni consigli su come realizzare i vostri inviti online:

  • Se sapete creare dei file immagine, potete inviare un invito vero e proprio, simile a quei volantini che si ricevono per pubblicizzare gli eventi cittadini.
  • Scegliete uno sfondo grafico e componetelo con i vostri nomi, luogo e data della cerimonia, orario, indirizzi e tutto quello che normalmente si indica su un invito tradizionale su carta.

    Sbizzarritevi con colori, immagini, foto, frasi.

  • Se avete scelto un logo dell’evento è il momento di usarlo! Fate in modo che l’email si apra mostrando subito l’immagine ottenuta e non proponetela come allegato da aprire in un secondo momento.

Per chi non ha idea invece idea di come realizzare un file immagine niente paura: potete scrivere un’email magari usando un carattere molto grande in modo da dare un’aria di ufficialità alla comunicazione e un colore diverso dal nero (blu o grigio sono perfetti). Ricordate di scrivere esplicitamente che gradite una risposta per capire se l’email è stata ricevuta.

Inoltre pur essendo un biglietto virtuale si dovrebbe sempre dare la possibilità di scaricare e stampare il materiale.

Differenze tra invito e partecipazione

Nel caso in cui non lo sappiate occorre ricordare che c’è differenza tra invito e partecipazione e questa serve a dividere chi vogliamo invitare solo alla cerimonia di nozze da chi desideriamo avere anche al ricevimento/banchetto.

Le partecipazioni sono dunque legate soprattutto ad amici e parenti più lontani che se vogliono possono assistere alla cerimonia ma non alla festa.

In esse vengono date tutte le informazioni importanti: nome degli sposi, data e ora del matrimonio, indirizzo. Gli inviti invece sono cartoncini che di solito sono aggiunti alla partecipazione, per richiedere di venire anche al ricevimento successivo alla cerimonia.

Anche nelle mail occorre quindi distinguere tra i due. Ognuno dovrà essere costituito da un’unica immagine con tutte le informazioni necessarie. Nel caso degli inviti compariranno però anche le notizie relative al ricevimento, le partecipazioni invece comunicheranno solo il rito.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*