×

Manifestazione ristoratori, scontri con la Polizia davanti a Montecitorio

Momenti di tensione di fronte a Montecitorio, dove è in corso la manifestazione organizzata dai ristoratori in protesta contro le misure del governo.

manifestazione ristoratori

È di alcune persone ferite il bilancio degli scontri avvenuti di fronte a Montecitorio nel corso della manifestazione organizzata dai ristoratori in protesta contro le restrizioni anti Covid imposte dal governo. Alcuni tafferugli sono infatti scoppiati tra manifestanti e agenti delle forze dell’ordine in assetto anti sommossa, che sono state bersaglio del lancio di fumogeni e bottiglie.

Tra i partecipanti alla manifestazione si segnalano inoltre diverse persone senza la mascherina.

Manifestazione ristoratori, scontri con la Polizia

Alla manifestazione indetta per la giornata del 6 aprile hanno partecipato anche gestori di palestre e venditori ambulanti oltre ai ristoratori.

Tutti insieme chiedono all’esecutivo la riapertura immediata delle attività commerciali, anche a fronte di aiuti economici e ristori a loro dire inadeguati a superare questo periodo di crisi economica. Come raccontano diversi testimoni, il grido che si sente sollevare da più parti è: “Siamo imprenditori, non delinquenti”.

Presente alla manifestazione anche una delegazione del movimento di estrema destra Casapound, il cui esponente Luca Marsella ha dichiarato: “Siamo qui per dare sostegno a italiani che non si arrendono e che hanno il coraggio di opporsi ad una gestione criminale dell’emergenza sanitaria del governo, anche rischiando in prima persona.

Noi siamo al loro fianco e non solo a parole, ed anche se è politicamente scorretto sostenere chi non ha intenzione di sottostare alle folli imposizioni del governo, crediamo che sia assolutamente necessario ed inevitabile ribellarsi a Dpcm, già dichiarati incostituzionali dai giudici, che calpestano il diritto al lavoro. Quella di oggi è una protesta sacrosanta come lo è la loro rabbia. Non intendiamo vedere il nostro popolo morire un Dpcm alla volta”.

Avvistato emulo dello “Sciamano” di Capitol Hill

Tra i partecipanti presenti all’evento, le telecamere di diverse testate si sono soffermate su un manifestante che è giunto a Roma vestito come l’ormai celebre Jacob Chansey, l’uomo che lo scorso 6 gennaio fece irruzione al Campidoglio americano vestito da sciamano assieme ad altre decine di sostenitori dell’ex presidente Usa Donald Trump.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Manlio amelio
6 Aprile 2021 18:46

Siete dei coglioni… non siete imprenditori dopo un anno che vi hanno massacranto vi hanno schiavizzato che vi hanno tolto la libertà che fate??? Le pugnette a mani nude.. Se volete ottenere risultati ci dovete andare armati fino ai denti e con armi pesanti carriarmati tank bazzuka ak47… no con megafoni e bandierine… le rivoluzioni si fanno con le armi.. le sfilate dei froci non fanno rivoluzioni e se lo prendono nel culo… quindi fatemi sapere quando avete deciso di liberarvi delle catene sempre più strette… solo la rivoluzione armata vi renderà liberi


Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora