×

Manifestazioni no Green pass, allerta cortei a Milano e in altri centri urbani: la situazione

Allerta manifestazioni No Green pass: a Milano sono in migliaia a protestare. Presente anche il leader No-vax Bob Kennedy jr.

cortei contro green pass

Allerta cortei per i grandi centri urbani: nonostante le nuove disposizioni per regolamentare i manifestanti, diverse persone si sono riversate nelle piazze a protestare contro il Green pass.

Manifestazioni no Green pass previste per sabato 13 novembre 

Nonostante le nuove direttive entrare da poco in vigore in merito alle manifestazioni, i sindaci dei grandi centri – soprattutto Roma e Milano – avevano lanciato l’allerta per la giornata di oggi, nella quale sono previsti diversi cortei di No Green pass.

In particolare, il neo-riconfermato sindaco di Milano, Beppe Sala, aveva già manifestato la propria preoccupazione in merito, e la conferma non è tardata ad arrivare: attualmente, infatti, migliaia di persone si stanno riversando in zona Arco della Pace per protestare. Decisamente più controllata è la situazione a Roma e Napoli, dove sono presenti poche centinaia di persone e l’ordine pubblico è stato preservato.

Manifestazioni no Green pass: la situazione a Milano

Come anticipato, nonostante i divieti di manifestare ed occupare le piazze ed i centri storici, oltre duemila persone si sono riversate a Milano in zona Arco della Pace per protestare contro il Certificato verde.

I manifestanti, assembrati e senza mascherine, stanno scandendo i consueti cori No Green pass e mostrano striscioni con scritte che inneggiano alla loro libertà. Alla guida del corteo sta presenziando anche Robert Kennedy Jr., nipote dell’ex presidente degli Stati Unitid’America John F.

Kennedy.

Manifestazioni no Green pass: le parole di Bob Kennedy Jr.

L’avvocato e scrittore statuniteste ha preso parola al centro della manifestazione accompagnato dal boato e dagli applausi della folla:

«Ci hanno preso ogni diritto in America, è un colpo di Stato globale e questo è accaduto solo in 20 mesi. Il Green pass è colpo di Stato, uno strumento che usano per toglierci i diritti, non è una dittatura sanitaria ma uno strumento di controllo della vostra vita, dei vostri movimenti, del vostro conto in banca, è uno strumento di sorveglianza. Se il Green pass è una misura sanitaria perché non è emesso dal ministero della Sanità ma da quello delle Finanze? Credono che siamo stupidi. A cosa serve questo green pass? A cosa serve essere tutti vaccinati? Io non sono contro i vaccini, sono solo contro i vaccini cattivi».

Contents.media
Ultima ora