×

Manifestazioni no Green Pass, il Viminale: “Stop temporaneo a cortei in aree urbane sensibili”

Il Ministero degli Esteri ha reso noto, attraverso una circolare, che verrà posto un divieto alle cosiddette aree sensibili.

Manifestazioni no Green Pass

Stop a cortei in arre urbane sensibili. Questo è quanto stabilisce il Viminale che ha diffuso nella serata di mercoledì 10 novembre, una circolare che andrà a regolare lo svolgimento delle manifestazioni no green pass fino a nuovo ordine. Stando a quanto appreso tali aree potrebbero essere “oggetto di temporanea interdizione”.

Manifestazioni no Green Pass, le aree potrebbero essere oggetto di interdizione per la durata dello Stato di emergenza

La Ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, nella circolare trasmessa ai prefetti ha fornito precise indicazioni non solo per ciò che riguarda la modalità con cui avverranno queste limitazioni, ma anche per la durata. L’interdizione ai cortei no Green Pass, la cui data di scadenza è quindi ancora incerta, potrebbe avere una fine con il termine della scadenza dello stato di emergenza.

Manifestazioni no Green Pass, “Diverse criticità sul piano e sull’ordine della sicurezza”

Il capo del Viminale, ha fatto inoltre notare come le manifestazioni dei no Green Pass abbiano riscontrato, specie in questo ultimo periodo, “elevate criticità sul piano dell’ordine e della sicurezza”. Ha tuttavia precisato come vadano a simboleggiare l’importante diritto del cittadino ad “esprimere il dissenso”.

A tal proposito la Ministra Luciana Lamorgese ha precisato: “Da cortei potenziale pericolo incremento dei contagi […] in occasione di tali manifestazioni si riscontra frequentemente un significativo livello di inosservanza delle disposizioni di prevenzione del contagio, concernenti il divieto di assembramento, il rispetto del distanziamento fisico e l’uso di dispositivi di protezione delle vie respiratorie, con potenziale pericolo di incremento dei contagi e, dunque, per la salute dei cittadini, si rende, pertanto, necessario dettare apposite indicazioni affinché lo svolgimento delle manifestazioni in questione avvenga nell’equilibrato contemperamento dei vari diritti e interessi in gioco”.

Manifestazioni no Green Pass, “Evoluzione fenomeno rende necessaria urgente attuazione”

Infine la Ministra, ha affermato come la necessità tempestiva di provvedere è stata data dall’evoluzione del fenomeno “correlato alla protesta per le misure emergenziali dettate dal Covid 19” . Ha infine spiegato: “Per assicurare la più efficace tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, determinate manifestazioni potranno tenersi esclusivamente nel rispetto di specifiche modalità di carattere restrittivo, per le quali ad esempio potrà essere disposto lo svolgimento in forma statica in luogo di quella dinamica, ovvero prevista la regolamentazione di percorsi idonei a preservare aree urbane nevralgiche”.

Contents.media
Ultima ora