×

Mano amputata per manette troppo strette: detenuto 26enne denuncia la polizia

Il ragazzo, a causa probabilmente delle manette troppo strette, avrebbe perso l’arto: poliziotti denunciati.

mano amputata a un ragazzo di 26 anni la disavventura di giovanni loyola 768x516 censored 768x516

La mano sinistra è stata amputata probabilmente a causa delle manette troppo allentate. Il grave incidente è avvenuto negli Stati Uniti e ha avuto come protagonista un ragazzo di 26 anni. Il protagonista è Giovanni Loyola, ragazzo che ha citato in giudizio la polizia della contea di Jefferson.

Parte della mano amputata, la situazione

Il giovane 26enne ha citato la polizia con l’accusa di averlo ammanettato in modo troppo forte, così da provocare l’amputazione di una mano. Lo scorso 28 febbraio, secondo quanto riportato dal Washington Post, Giovanni è stato scarcerato, lamentando dei forti dolori al polso e anche ai polpastrelli.

Mano amputata, il campanello d’allarme

Le dita della mano erano diventate nere, da qui la paura per quanto accaduto.

Il ragazzo si è recato presso il Christophe Health Center per una visita e così i medici hanno ritenuto opportuno un intervento chirurgico.

Prima è stato necessario amputare alcune falangi delle dita, ma la situazione non si è del tutto risolta. I continui lamenti di Giovanni hanno provocato una ulteriore operazione chirurgica con la completa amputazione della mano.

Mano amputata, la denuncia

La mutilazione accaduta al 26enne ha provocato ovviamente una risposta da parte del giovane.

Denuncia per lo sceriffo della contea: l’accusa è quella di aver stretto forte le manette ai polsi. Secondo il racconto del giovane, la polizia non avrebbe accolto la richiesta d’aiuto di Giovanni. L’arto è andato in cancrena a causa della non circolazione del sangue.

Il ragazzo era stato fermato il 16 febbraio 2020 dopo alcuni colpi di arma da fuoco esplosi durante una rissa in un parcheggio. Il 26enne ha sempre dichiarato di essere estraneo alle accuse, ma il vice sceriffo avrebbe ignorato la difesa di Giovanni Loyola.

Altri spiacevoli episodi

Tre anni di carcere e patente ritirata ad un 26enne di Altamura, in Puglia, che speronò l’auto su cui viaggiava una bambina di 5 anni che nell’incidente perse la mano. Li ha inflitti il giudice monocratico del tribunale di Taranto all’uomo finito sotto processo per quel pauroso botto.

Drammatico errore in sala operatoria: è successo in Austria, dove a un paziente di 82 anni è stata amputata la gamba sbagliata. Dopo il dibattito che ha coinvolto l’intera Ue, in seguito alla decisione di sospendere il vaccino AstraZeneca in Austria, sconvolge quanto accaduto in un ospedale a Freistadt.

Contents.media
Ultima ora