Manovra economica: ecco cosa prevede-1°parte | Notizie.it
Manovra economica: ecco cosa prevede-1°parte
Economia

Manovra economica: ecco cosa prevede-1°parte

Ecco cosa prevede la famigerata manovra economica di Giulio Tremonti

Il Governo e la manovra finanziaria
Il Governo e la manovra finanziaria

Il Governo ha dato il via libera alla manovra economica, sebbene prima della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, bisognerà ancora chiarire alcuni aspetti.

Cerchiamo intanto di capire quali sono i punti salienti di questa manovra e quali le ripercussioni sui cittadini.

1° PARTE

Niente aumenti agli stipendi dei dipendenti pubblici: Il congelamento partirà già da quest’anno e durerà per 4 anni, almeno fino al 2013. Il turn over nella PA è confermato per altri due anni, mentre è stata prevista anche una riduzione del 5,10% degli stipendi dei manager pubblici che superano quota 90mila e 130mila euro annui.

Donne più tardi in pensione: E’ stata elevata a 65 anni l’età pensionabile per le dipendenti pubbliche a partire già dal 2016. Il provvedimento sarà applicato a scaglioni sino ad arrivare alla soglia dei fatidici 65 anni. Nello specifico per andare in pensione nell’anno in corso saranno necessari 62 anni, nel 2013 63, nel 2014 64 ed infine nel 2016 65.

Tracciabilità dei contanti: Non si sa ancora bene se il Consiglio dei Ministri sia riuscito a sciogliere questo nodo, alquanto spinoso.

La bozza presentata prevede che venga notevolmente abbassata la “soglia”, attualmente di 12,500 euro, ma non si sa ancora con precisione quale sia la nuova soglia fissata. Alcune fonti parlano di 7mila euro, altre di 7,500, altre ancor a di 3mila. Confermato l’obbligo della fattura telematica per gli importi superiori ai 3mila euro.

Tagli agli Enti Locali: Alle Regioni è stato chiesto di tagliare le proprie spese per un importo totale di 10miliardi euro sull’arco di due anni, mentre Comuni e Province dovranno ridurre i propri costi di un miliardo e 100 milioni nel 2011 e di due miliardi e 100 milioni nel 2012. I Comuni che collaboreranno riceveranno il 33% dei tributi statali incassati.


Taglio agli stipendi di ministri e parlamentari:
Dal primo gennaio 2011 lo stipendio dei ministri, parlamentari e sottosegretari verrà ridotto del 10%. Prevista anche una riduzione dei famigerati costi della politica, con una diminuzione delle spese del Quirinale, del Senato e della Corte Costituzionale.
Tagli a Ministeri, sicurezza, partiti e stipendi dei magistrati: Confermata la sforbiciata del 10% ai ministeri, giro di vite sulle auto blu, esenzione per la PA su alcune norme concernenti la sicurezza sui luoghi di lavoro (articoli 28 e 29 del decreto legislativo 81 del 2008 che riguardano il capitolo della valutazione dei rischi). Tagliati anche i rimborsi per le spese elettorali che calano del 20%, mentre lo stipendio dei magistrati verrà diminuito del 10% nella parte eccedente gli 80.000 euro. Riduzione del 10% anche per i magistrati del Csm.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Seduta Massaggiante Diadora
39.95 €
179 € -78 %
Compra ora
Google Pixel 2 XL 64GB Nero - Just Black
461 €
Compra ora