Manovra finanziaria al varo la prossima settimana | Notizie.it
Manovra finanziaria al varo la prossima settimana
Economia

Manovra finanziaria al varo la prossima settimana

Il Governo è pronto a varare la manovra finanziaria: tagli agli stipendi e alla spesa pubblica

Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti

Il Governo ha deciso di imprimere un bello slancio alla manovra finanziaria che potrebbe essere varata già la prossima settimana. Martedì è infatti prevista la riunione del Consiglio dei Ministri al fine di prendere la decisione finale sull’annunciata manovra, mentre lunedì è in calendario l’incontro con le parti sociali.

La manovra, che è stata già esposta al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dal ministro dell’Economia Giulio Tremonti, dovrebbe avere un’entità tra i 27 e i 28 miliardi e potrebbe prevedere due provvedimenti, un decreto legge e un disegno di legge.

Confermati gli interventi sulla spesa e sulle pensioni, le celebri finestre di uscita 2011, più il blocco del turn over per quanto concerne il settore pubblico. Probabilmente si avrà anche un intervento sulle retribuzioni, con un taglio del 10% per quanto concerne gli stipendi dei dirigenti pubblici e 15% per quelli dei ministri e dei politici, mentre potrebbe essere portata a 67 anni l’età pensionabile per quanto concerne i funzionari del Parlamento.

Probabilmente verranno apportati anche tagli agli enti locali, per un ammontare pari a 4 miliardi di euro, mentre con certezza si continuerà sulla strada della lotta all’evasione fiscale.

Tra le misure allo studio anche tagli agli enti locali per un totale di 4 miliardi.

La lotta all’evasione dovrebbe essere uno dei perni del capitolo fiscale.

Intanto i presidenti del Senato, Renato Schifani, e della Camera, Gianfranco Fini, “hanno adottato un provvedimento di sospensione dei pensionamenti anticipati di anzianità previsti per i dipendenti dei due rami del Parlamento, con effetto immediato e sino al 31 luglio 2010“.

A renderlo noto un comunicato congiunto nel quale si legge:

Il provvedimento si é reso necessario per consentire ai rispettivi uffici di presidenza di definire, nel periodo di sospensione, attraverso il confronto con le organizzazioni sindacali, misure finalizzate a ridurre la dinamica della spesa in questo settore. L’intervento si inquadra nell’indirizzo di generale contenimento delle spese del Parlamento, concordato ieri da Fini e Schifani, e che sarà oggetto dell’incontro previsto per mercoledì prossimo tra i presidenti delle Camere e i competenti organi di direzione politico-amministrativa delle due Assemblee“.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche