Mantova, mistero su un centinaio di gatti rossi scomparsi
Mantova, mistero su un centinaio di gatti rossi scomparsi
Animali

Mantova, mistero su un centinaio di gatti rossi scomparsi

gatti

Le autorità sospettano che dietro ci sia un pericoloso giro di riti esoterici, di solito incentrati sui gatti neri.

Mistero a Mantova e d’intorni per la scomparsa di molti gatti. I felini scomparsi sono tutti di mantello rosso, e questo fa insospettire le forze dell’ordine. Si inizia a sospettare che dietro a questo numerose scomparse ci sia un terribile giro di riti magici ed esoterici. Sarebbe una novità, dal momento che normalmente, ad essere vittime di ciò, sono per lo più i gatti neri. L’associazione animalista AIDAA ha voluto fare un appello sui social, ricevendo ulteriori segnalazioni di gatti scomparsi.

Gatti scomparsi a Mantova

Inquietante mistero a Mantova. Nel giro di pochi mesi sono scomparsi diversi gatti. Questi felini sono accomunati dal fatto di aver il pelo rosso, o bianco e rosso. Si sospetta che dietro a questa situazione ci sia un giro di riti esoterici e magici. La cosa è in un certo senso ‘anomala’, dal momento che normalmente sono i gatti neri la categoria più a rischio in questo senso.

A confermate ciò è l’AIDAA, associazione animalista, che ha fatto mettere attenzione su questo caso. Viene infatti comunicato che la sparizione di gatti non è un fenomeno poco frequente. Tuttavia, a causa del manto di colore rosso, si tratta di un caso quantomeno sospetto.

L’AIDAA ha comunicato: “A Mantova il fenomeno riguarda invece almeno un centinaio di gatti rossi e bianco-rossi spariti nel nulla nel giro di pochi mesi”. L’allarme era stato lanciato da una cittadina a cui era stato rubato il gatto rosso per il quale aveva fatto regolare denuncia alla polizia locale del suo comune che si trova in provincia di Mantova. Successivamente l’AIDAA ha voluto monitorare la situazione lanciando un appello attraverso i social, e nel giro di dieci giorni sono giunte oltre cento segnalazioni di gatti rossi o bianco e rossi in prevalenza maschi, castrati, scomparsi nel nulla nel giro di pochi mesi. Fra l’altro in molti casi le denunce sono state fatte, e quindi non si sono rivenuti gatti uccisi o trovati morti”.

Precedente

Un allarme nel Mantovano era già scattato lo scorso ottobre, anche se non era incentrato su gatti dal pelo rosso o rosso e bianco.

A Montanara, Mottella, Suzzara e Curtatone sono spariti diversi felini, gettando nella disperazione i loro padroni. Silvia Fracassi ha affisso decine di locandine in cui vi è la foto del suo gatto, scomparso il 29 settembre a Montanara. Chi riuscirà a trovarlo e a portarglielo a casa, ha una ricompensa di 100 euro. Ma per ora nulla. La donna ha affermato di averlo cercato ovunque, “ma non si trova, né vivo, né morto. Durante le ricerche ho conosciuto diverse famiglie che stanno vivendo la mia stessa esperienza. So per certo che negli ultimi mesi, soltanto a Montanara, sono spariti almeno otto gatti”.

Fernanda Incoronato, vicepresidente dell’associazione Onlus Gattorandagio ha affermato: “In questi giorni molte persone si rivolgono a noi, segnalandoci la sparizione dei loro animali. Gli appelli provengono soprattutto da San Giorgio, Curtatone e Suzzara. Non sappiamo quali possano essere le cause di questo fenomeno, ma, visto il moltiplicarsi dei casi, invitiamo tutti a far uscire i propri gatti il meno possibile”.

Fernanda Incoronato consiglia di far restare i propri gatti tra le mura domestiche alla sera e tutte le volte in cui il proprietario è fuori casa.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.