Maradona riparte dal Messico: "La malattia è superata"
Maradona riparte dal Messico: “La malattia è superata”
Sport

Maradona riparte dal Messico: “La malattia è superata”

Maradona nuovo allenatore Dorados
Maradona nuovo allenatore Dorados

L'argentino è il nuovo tecnico del Dorados, in Serie B messicana. In conferenza: "La droga era un passo indietro, ho smesso grazie alle mie figlie".

Diego Armando Maradona si prepara ad affrontare una nuova avventura da allenatore: il Pibe de Oro è stato ingaggiato dal Dorados di Sinaloa, squadra di Culiacán militante nella seconda divisione messicana. Dopo le ultime due brevi esperienze negli Emirati Arabi, l’argentino ha quindi deciso di ripartire da una squadra che si trova in un momento di difficoltà, nei bassifondi del campionato. Maradona ha parlato nella conferenza stampa di presentazione degli obiettivi e dei suoi problemi passati, e ha poi svolto il primo allenamento davanti agli occhi di molti tifosi.

Maradona riparte dal Messico: allenerà il Dorados

La carriera da allenatore di Diego Armando Maradona non ha avuto fino a questo momento particolare fortuna. Dopo le prime brevi esperienze dal 1994 nel suo Paese natale, l’ex giocatore del Napoli ebbe nel 2008 la chance di guidare la nazionale argentina, che condusse ai Mondiali 2010 dove però il percorso dei suoi si interruppe nei quarti di finale con una pesante sconfitta per 4-0 contro la Germania.

Dall’esonero come CT dell’Argentina, dal 2010 Maradona ha accumulato soltanto due brevi periodi in panchina, entrambi negli Emirati Arabi e senza successo.

A otto anni dal suo incarico più importante il Pibe de Oro ha deciso di ripartire dal Messico, più precisamente dal Dorados di Sinaloa, club della Serie B del Paese.

Il nuovo tecnico è stato presentato in conferenza stampa, durante la quale ha assicurato il suo totale impegno per questa nuova avventura: “Non sono qui in vacanza – ha affermato – voglio lavorare duro e dare una mano ai miei giocatori. La gente deve essere dalla nostra parte, insieme a loro sarà difficile batterci”.

Inevitabilmente, il tema dell’incontro con i giornalisti si è presto spostato sul passato controverso del nuovo allenatore, domande di fronte alle quali Maradona non si è tirato indietro: “Ho avuto molti problemi nella mia vita e ora mi assumo questa responsabilità come chi prende fra le sue braccia un bambino. Quindici anni fa io mi sono messo dietro le spalle una malattia, perché la gente diceva che il doping mi stava consumando e stavo perdendo la mia battaglia. Quando io mi drogavo era un passo indietro, mentre quello che deve fare un calciatore è andare avanti. Allora cosa è successo? Ho smesso grazie alle mie figlie“.

In seguito alla conferenza, l’argentino ha svolto il suo primo allenamento davanti a una folla di tifosi curiosi e soprattutto speranzosi che l’ex campione del Napoli possa essere l’uomo giusto per risollevare le sorti della squadra. Al momento dell’arrivo di Maradona, infatti, il Dorados è terzultimo in classifica con appena tre punti in sei giornate, frutto di appena tre pareggi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Alessandro Bai
Alessandro Bai 189 Articoli
Alessandro Bai, nato nel 1991 a Milano, città che ama ma da cui non può fare a meno di spostarsi (e ritornare, sempre). Una mamma brasiliana, un anno di studi in Inghilterra e la passione per le lingue mi hanno dato l'apertura mentale che cerco di riportare nel giornalismo. Racconto di sport per fare emozionare.