×

Thiago Motta e Marchisio, le bilance del centrocampo

Zona nevralgica per eccellenza di tutte le partite, il centrocampo, domenica a Torino avrà un’importanza fondamentale per Juventus e Inter. Nelle mediane nerazzurre e bianconere spiccano Thiago Motta e Claudio Marchisio, ben presto compagni in Nazionale, ma domenica sera rivali e uomini top delle rispettive squadre, sicuramente i due più in forma. Non è un mistero che il centrocampo, domenica, sarà campo di battaglia per gente che non tira mai indietro il piede come Felipe Melo e Cambiasso, oppure per chi come Aquilani e Kharja è un abile palleggiatore.

Thiago Motta è senza dubbio uno dei più in forma del momento, nonostante alcuni guai al ginocchio che lo hanno invitato alla prudenza. Il neo azzurro, contro la Roma, oltre ad andare in gol di testa, ha retto bene l’impatto con il centrocampo giallorosso, contrastando e proponendo l’azione offensiva, coadiuvato da una spalla silenziosa come Kharja, abile a distruggere e a proporre anche lui l’azione d’attacco.

Determinante sarà la posizione di Thiago, che ha fatto sì che Esteban Cambiasso si spostasse sulla parte sinistra del rombo, pronto a sfruttare gli inserimenti da dietro, che dovrebbero mettere in difficoltà la difesa bianconera.

Il centrocampo e lo schieramento iniziale che Delneri proporrà domani dipenderà molto dal recupero di Claudio Marchisio. Qualora ci fosse, il tecnico friulano opterà per il 4-3-3, giocando col trio Marchisio-Melo-Aquilani, con Krasic ala pura sulla destra e Matri e Martinez a completare il tridente offensivo (resta viva l’idea Iaquinta). Qualora non ce la dovesse fare, l’ex Catania dovrebbe passare sulla linea dei centrocampisti, stesso discorso per Krasic che partirebbe più arretrato, e in avanti Toni-Matri.

Leonardo poi ha un asso nella manica, ovvero Wesley Sneijder, che potrebbe essere realmente pericoloso, soprattutto per una Juve con un 4-4-2, troppo spesso sorpresa dall’uomo che transita tra le linee.

In ogni caso ci si aspetta una battaglia e quale migliore teatro, come quello del centrocampo, laddove gli odierni gladiatori bianconeri e nerazzurri sono pronti a confrontarsi.

(Fonte: FcInterNews.it)

Scrivi un commento

1000

Leggi anche