Marina di Cerveteri, presenza di barriere architettoniche in spiaggia
Marina di Cerveteri, presenza di barriere architettoniche in spiaggia
Gossip e TV

Marina di Cerveteri, presenza di barriere architettoniche in spiaggia

Barriere architettoniche in spiaggia
Striscia la Notizia: barriere architettoniche in spiaggia

A Striscia la Notizia Jimmy Ghione denuncia barriere architettoniche sulla spiaggia di Marina di Cerveteri, in provincia di Roma: i disabili non riescono a raggiungere il mare.

I disabili non possono andare al mare

Due signori disabili di cui conosciamo solo i nomi, Gianni e Massimo, entrambi sulla sedia a rotelle, hanno denunciato in televisione la presenza di barriere architettoniche sulla spiaggia di Marina di Cerveteri, in provincia di Roma, e certo non è l’unica della zona nè nel resto d’Italia. Soprattutto mancano passerelle che permettano ai portatori di handicap di andare al mare, ma per esempio Massimo, che è un sommozzatore per beneficenza, non riesce neanche ad andare ad allenarsi.

Accesso difficile al mare

Della questione ha parlato questa sera Jimmy Ghione nella puntata di Striscia la Notizia, il notissimo tg satirico di Antonio Ricci su Canale 5, ora condotto da Ficarra e Picone. Il servizio era stato girato l’11 maggio scorso.

L'inviato

Non è nemmeno la prima volta che l’inviato del programma affronta il problema della presenza di barriere architettoniche sulla spiaggia di Marina di Cerveteri, che oltretutto manca in generale di assistenza bagnanti.

La trasmissione è stata sollecitata dall’Associazione volontaria Mamme Etrusche No Cupinoro di Campo di Mare, frazione del comune laziale – tuttavia bisogna anche dire che in rete circolano pure contestazioni su come Ghione ha condotto il servizio, continuando a parlare, pur ovviamente in buona fede, de “i nostri amici disabili” come se dicesse “i nostri amici cani”, “i nostri amici gatti” e concludendo con la perla “loro sono fichissimi”: che bisogno c’era di dirlo? –

La discussione politica

La questione della presenza di barriere architettoniche sulla spiaggia di Marina di Cerveteri è stata affrontata anche dal mondo politico locale, ma ovviamente non c’è ancora una soluzione. Se alcuni esponenti dell’opposizione lamentano che “i portatori di handicap sono considerati cittadini di serie B perché non hanno gli stessi diritti a quanto pare di chi può raggiungere un arenile” e accusano “C’è molto menefreghismo da parte della maggioranza”, quest’ultima informa: “Vorremmo collocare delle pedane ma se rivestite di cemento sarebbero insabbiate di continuo, se in plastica o legno verrebbero prese di mira da vandali.

Perciò valuteremo bene come intervenire”. Intanto i disabili della zona aspettano di avere la possibilità di andare al mare, tanto più che la stagione estiva è alle porte. La situazione di Marina di Cerveteri per quanto riguarda le spiagge con barriere architettoniche non è migliore neanche in altre località vicine, come Ladispoli e Marina di Palo. Serviranno i servizi di Striscia la Notizia ad arrivare quanto prima ad una soluzione, perchè i disabili possano accedere a questi servizi di svago e di divertimento?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche