×

Tentato omicidio e suicidio a Marino (Roma): Carabiniere spara alla moglie e poi si uccide

Il Carabiniere ha ferito la moglie e poi ha aperto il fuoco contro di sé, ignoti i motivi del gesto. Sul caso indaga la Polizia di Marino, vicino Roma.

Carabiniere colpisce moglie con una pistola e poi si toglie la vita: tragedia a Marino

Tentato omicidio e poi suicidio a Marino, comune della Città Metropolitana di Roma.

Carabiniere tenta di uccidere moglie e si spara

A commettere l’estremo gesto è stato un carabiniere di 56 anni, di cui non sono ancora state rese note le generalità.

Secondo le prime informazioni provenienti dalle fonti investigative l’uomo avrebbe sparato alla moglie di 49 anni.

Tentato omicidio e suicidio

Il tragico episodio è avvenuto all’interno dell’abitazione della coppia, sita in via Costa Caselle. Il militare ha esploso 4 colpi di pistola, colpendo la donna in diverse parti del corpo. La moglie, ferita, ha tentato di mettersi in salvo scappando verso il terrazzo, dove si è accasciata sul pavimento.

Il carabiniere è quindi rientrato nel salotto e si è puntato l’arma direttamente al cuore togliendosi la vita.

L’arrivo dei soccorsi

La donna è stata inizialmente soccorsa dai vicini di casa che, udendo i primi due colpi d’arma da fuoco, hanno allertato il 112.
Immediato l’arrivo degli operatori sanitari del 118 di Frattocchie, che l’hanno trasportata all’ospedale San Camillo di Roma con l’elisoccorso, atterrato al campo sportivo di Marino, dove è ricoverata in gravissime condizioni.

Sul posto sono tempestivamente intervenuti gli agenti del commissariato di Marino e la polizia scientifica per effettuare i rilievi e cercare di ricostruire i motivi che hanno spinto il militare, che lavorava al dipartimento anti-droga all’Anagnina a compiere l’estremo gesto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora