Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Mario Adinolfi palpeggiato da un ragazzo gay
Cronaca

Mario Adinolfi palpeggiato da un ragazzo gay

Mario Adinolfi

Nel corso della presentazione del suo libro, Mario Adinolfi è stato raggiunto sul palco da un ragazzo gay, che ha cominciato a palpeggiarlo.

Nel corso della presentazione del suo libro “O capiamo o Moriamo”, Mario Adinolfi è stato raggiunto sul palco da un ragazzo gay quasi completamente nudo, che ha cominciato a palpeggiarlo. L’uomo aveva addosso praticamente solamente un mini perizoma e dopo essere salito sul palco, ha cominciato ad infastidire Adinolfi, accarezzandolo e palpeggiandolo per diverso tempo. Come se nulla fosse, davanti a loro un cameraman ha tranquillamente ripreso tutta la scena.

Mario Adinolfi palpeggiato

Mario Adinolfi, nel corso della presentazione a Novara del suo libro “O capiamo o Moriamo” è stato raggiunto sul palco da un ragazzo gay quasi completamente nudo. Il ragazzo, dopo essere salito sul palco con addosso solamente un mini perizoma, ha cominciato ad infastidire per qualche momento Adinolfi, accarezzandolo e palpeggiandolo ripetutamente.

Il tutto è avvenuto davanti ad un cameraman, che come se nulla fosse ha tranquillamente ripreso la scena. Non si può parlare di una vera e propria aggressione, ma più che altro di una fastidiosa provocazione di natura sessuale quella che è stata subita da Mario Adinolfi.

Secondo alcuni il ragazzo gay salito sul palco che ha cominciato a palpeggiare Adinolfi non è altro che Francesco Nozzolino, che è diventato famoso per la sua partecipazione al programma televisivo Ciao Darwin, condotto da Paolo Bonolis.

Adinolfi è riuscito a mantenere la calma e la tranquillità nel corso di tutta la durata dello “spettacolino” messo in scena dal ragazzo.

In seguito ha deciso di non denunciare il disturbatore. ma ha voluto comunque diffondere il suo commento su questa vicenda.

Le parole di Mario Adinolfi

Anche se non ha voluto denunciare il disturbatore, come già accennato in precedenza Adinolfi ha voluto commentare lo stesso l’episodio in cui è rimasto coinvolto. “Sabato sera ho presentato ‘O capiamo o moriamo’ nella splendida cornice del Conservatorio di Novara, invitato dal circolo del Pdf della zona guidato dal sempre brillante Alberto Cerutti”, ha esordito Adinolfi.

Il quale ha poi proseguito affermando che pochi minuti dopo l’inizio della presentazione ha subito una “oscena aggressione” da parte di un ragazzo che è salito sul palco completamente nudo. Il quale poi ha cominciato a palpeggiarlo platealmente per diversi minuti, prima dell’intervento da parte della Digos, che ormai da diverso tempo accompagna lo stesso Adinolfi proprio perchè consapevole di poter subire un’aggressione da un momento all’altro.

Sempre nel corso di un intervento a Radio Cusano Campus, Mario Adinolfi ha poi affermato di aver sopportato tutto con una calma olimpica.

Ma poi ha voluto provocare: “Se ci fosse stata una donna al posto mio, quel comportamento non sarebbe stato neanche immaginabile. Con noi ormai vale tutto, siamo al surreale. Pensate ai bambini che erano venuti lì con le famiglie e sono stati costretti a guardare quello spettacolo di sette minuti”.

Secondo Adinolfi, i bambini che erano presenti in sala meritavano un maggiore rispetto e considerazione. ha poi rivelato che probabilmente si tratta di una gag organizzata da Mediaset (probabilmente dalle “Iene”), considerato che il soggetto salito sul palco e che lo ha palpeggiato è un personaggio uscito da un programma di Mediaset.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche