×

Mario Draghi alla Festa dei Carabinieri omaggia la Bandiera di Guerra dell’Arma

Mario Draghi alla Festa dei Carabinieri omaggia la Bandiera di Guerra dell’Arma impegnata in sicurezza sui posti di lavoro e lotta allo sfruttamento

Il premier insignisce la Bandiera di Guerra dell'Arma

Mario Draghi alla Festa dei Carabinieri omaggia la Bandiera di Guerra dell’Arma e viene “avvisato” con un colpetto dal ministro Guerini sul punto esatto in cui fermarsi per procedere al conferimento di una medaglia. Quale medaglia? Quella d’Oro al Merito Civile con cui il premier ha insignito la Bandiera di Guerra dell’Arma in occasione del 207° Annuale di Fondazione dei Carabinieri e della concessione delle storiche “Regie Patenti”

Mario Draghi alla Festa dei Carabinieri premia l’impegno sui luoghi di lavoro

La motivazione è stata illustrata dallo speaker e con i reparti schierati, eccola: “Fedele custode dei diritti garantiti dalla Costituzione, l’Arma dei Carabinieri, attraverso il Comando per la Tutela del Lavoro, con eccezionale senso di abnegazione, offriva prova di straordinario impegno e ammirevole dedizione nel garantire il rispetto delle norme poste a salvaguardia dei rapporti d’impiego, delle prestazioni d’opera e della sicurezza sui luoghi di lavoro”. 

Mario Draghi alla Festa dei Carabinieri e una medaglia dal valore simbolico importantissimo

Una medaglia dunque che ha il “focus” nell’impegno contro le morti sul lavoro, che proprio in questi giorni di ripresa sono tornate a funestare in numero elevato i cantieri italiani. Un riconoscimento ad un reparto “impegnato in complesse attività di controllo e investigative”, che “conseguiva risultati di assoluto rilievo nel contrasto allo sfruttamento illecito delle maestranze e all’odioso fenomeno della tratta degli esseri umani”. E con risultati riconosciuti anche fuori dai confini nazionali: “Le peculiari capacità professionali maturate nel tempo e le affinate metodologie d’intervento permettevano al Reparto di affermarsi anche all’estero come autorevole modello di riferimento, riscuotendo ovunque l’ammirazione dell’opinione pubblica, delle più alte Autorità nazionali e degli Organismi internazionali.

Territorio nazionale ed estero, 1926 – 2020″. 

Mario Draghi alla Festa dei Carabinieri: Oro alla vedova Cerciello Rega e “siparietto” con Guerini

Si tratta di un riconoscimento molto importante. Lo è perché è riconoscimento che inorgoglisce l’Arma e che “già nel 1926 aveva creato un apposito Reparto Speciale – il primo tra tutti – a tutela della dignità e sicurezza del lavoro”. Nel corso della toccante cerimonia c’è stato anche il doveroso momento della commozione, con la vedova del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, assassinato a Roma  nel luglio 2019 , che ha ricevuto dal Ministro dell’Interno, alla presenza del Ministro della Difesa, la Medaglia d’Oro al Valor Civile, tributata alla memoria del militare. E proprio il ministro della Dofesa Lorenzo Guerini è stato protagonista con il premier Draghi di un simpatico siparietto fuori ordinanza, indicando a Draghi con un “colpetto di gomito” il punto esatto dove il premier doveva fermarsi per cingere l’asta della bandiera di Guerra dell’Arma del suo riconoscimento.

Contents.media
Ultima ora