Marito e moglie trovati sgozzati in casa a Caserta: si cerca il figlio
Cronaca

Marito e moglie trovati sgozzati in casa a Caserta: si cerca il figlio

Caserta
Marito e Moglie sono stati ritrovati sgozzati nella loro casa di Parete, vicino a Caserta. Non si trova il figlio della coppia da poco uscito da un tso.

Marito e Moglie sono stati ritrovati sgozzati nella loro casa di Parete, vicino a Caserta. Non si trova il figlio della coppia da poco uscito da un tso.

Lo scenario è una tranquilla stradina di un complesso residenziale di Parete, vicino a Caserta. Una zona tranquilla di paese che si affaccia sulla via Scipione l’Africano. A cozzare contro un paesaggio tranquillo e solare è la scena di un delitto feroce ed efferato. Sono stati infatti ritrovati i corpi di una anziana coppia del luogo. Gli uomini dei carabinieri sono stati avvertiti da una telefonata della nuora della coppia. I due anziani erano riversi in un lago di sangue. su di loro i segni di diverse coltellate inferte al collo e all’addome. Colpi sferrati con brutale violenza. All’appello manca il figlio 40enne che viveva con la coppia. Secondo una prima ricostruzione potrebbe essere lui l’autore del duplice delitto.

Le vittime di questo paese vicino Caserta sono: Francesco Afratellanza, agricoltore 82enne, e la moglie, Antonietta della Gatta, una casalinga 80enne. La coppia aveva tre figli. Il figlio 40enne soffriva da tempo di depressione e più volte aveva tentato il suicidio.

Recentemente era stato sottoposto a un tso (trattamento sanitario obbligatorio).

Caserta sgomenta

I due anziani coniugi sono stati assassinati nella notte. I corpi erano, all’arrivo dei carabinieri, nella camera da letto. Il figlio, Graziano Afratellanza, 40 anni, è tutt’ora irreperibile. Rimane il principale indiziato per gli uomini delle forze dell’ordine. Sgomenta la comunità di Parete, comune del Casertano. Il sindaco della comunità, Gino Pellegrino, s’è molto rammaricato per la perdita della coppia. Nella piccola comunità la coppia era conosciuta per il duro lavoro nei campi e per la loro umiltà. Conoscevano tutti anche il figlio Graziano, spesso ricoverato per delle turbe psichiche nella vicina Asl, recentemente sottoposto a tso. A detta del sindaco della comunità non se l’era mai presa prima con i genitori. Secondo gli inquirenti si sarebbe trattato infatti di un raptus omicida. Anche lui lavorava nei campi insieme al padre.

In fuga

Il figlio quarantenne della coppia si sarebbe dunque lanciato in fuga nella notte a bordo della Passat dei genitori.

Per lui sono stati disposti blocchi in tutto l’Agro Aversano lungo le maggiore vie di comunicazione. Sul luogo del delitto di Parete si è recato il pm di Napoli Nord, Valeria Esposito. Parecchie le persone del paese e delle zone limitrofe accorse sul luogo del delitto, venute a rendere un saluto alla sfortunata coppia. Tra qualche giorno le esequie della coppia. Continuano nel frattempo le indagini.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche