×

Marmolada, il racconto del testimone: “Prima un forte boato e poi una grande colata di neve e ghiaccio”

“Abbiamo sentito un boato e poi visto una grande colata di neve e ghiaccio. Probabile che si stacchi ancora qualcosa", riferisce il titolare di un rifugio.

Marmolada testimone

Un enorme pezzo di ghiaccio si è staccato dalla Marmolada, complice le alte temperature, causando 6 morti (3 le vittime accertate) e almeno 20 dispersi. Tuttavia, si teme che nelle prossime ore il bilancio possa aggravarsi. I soccorritori hanno descritto la terribile scena e anche i testimoni dell’accaduto hanno raccontato ciò a cui hanno assistito.

Marmolada, il racconto di un testimone

“Abbiamo sentito un boato e poi visto una grande colata di neve e ghiaccio”, racconta un testimone. Quindi ha aggiunto: “Abbiamo sentito un rumore forte, tipico di una frana, poi abbiamo visto scendere a forte velocità a valle una specie di valanga composta da neve e ghiaccio e da lì ho capito che qualcosa di grave era successo”. A dirlo è il responsabile del Rifugio Castiglioni Marmolada.

All’Ansa il testimone ha fatto sapere: “Col binocolo si vede la rottura del seracco, è probabile che si stacchi ancora qualcosa. Poi ha commentato: “Ho visto tutto in diretta. Noi conosciamo bene quella parte di montagna perché come rifugio abbiamo anche una nostra capanna proprio in vetta. Questa tragedia ci colpisce, ma non abbiamo avuto paura per la nostra incolumità perché il rifugio è sicuro. Detto questo, ripeto mi aspetto che un’altra parte del seracco venga giù per lo scioglimento continuo del ghiacciaio”.

Contents.media
Ultima ora