×

Mascherina all’aperto, l’ordinanza in Campania: obbligatoria dove non c’è distanziamento

Il presidente della Campania Vincenzo De Luca ha firmato l'ordinanza con cui dispone l'obbligo di mascherina all'aperto in caso di mancato distanziamento.

mascherina campania

Nella giornata del 25 giugno il presidente della Campania Vincenzo De Luca ha firmato l’ordinanza con cui dispone l’obbligo di mascherina all’aperto nei luoghi dove non sarà possibile mantenere il distanziamento interpersonale, vale a dire: “Nei centri urbani, nelle piazze, sui lungomari nelle ore e situazioni di affollamento, nonché nelle file, code, mercati o fiere ed altri eventi, anche all’aperto, nonché nei contesti di trasporto pubblico all’aperto quali traghetti, battelli, navi”.

Mascherina all’aperto, l’ordinanza in Campania: obbligatoria dove non c’è distanziamento

Nel testo dell’ordinanza regionale firmata dal presidente De Luca si può infatti leggere che: “In conformità a quanto previsto dall’ordinanza del ministro della Salute 22 giugno 2021 l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, anche all’esterno, resta fermo, tra l’altro, in ogni situazione in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o quando si configurino assembramenti o affollamenti”.

All’interno dell’ordinanza viene inoltre fatta raccomandazione ai Comuni e alle altre Autorità competenti di: Intensificare la vigilanza e i controlli sul rispetto del divieto di assembramenti, in particolare nelle zone ed orari della “movida”.

Mascherina all’aperto, resta l’obbligo in Campania: il commento di De Luca

Sulla questione è intervenuto direttamente il presidente della regione, che nella sua condueta diretta Facebook settimanale ha motivato la firma dell’ordinanza dichiarando: “Non è vero che il Comitato tecnico scientifico ha rimosso l’obbligo di mascherine all’aperto.

Il ministero della Salute ha ripreso le raccomandazioni del Cts che raccomanda di mantenere la mascherina quando ci sono affollamenti e non c’è distanziamento. Al lungomare c’è assembramento e nelle strade principali c’è assembramento, idem nella movida, dunque è obbligatoria.

Mascherina all’aperto, obbligo in Campania: le precedenti dichiarazioni di De Luca

Il presidente De Luca aveva anticipato la firma dell’ordinanza già la scorsa settimana, affermando che il mantenere facoltativo l’uso della mascherina avrebbe innescato un impulso psicologico a non indossarla: “In generale lo manterremo anche in estate, anche nei luoghi all’esterno.

A volte si determinano i meccanismi imitativi, se si decide che è facoltativo togliere o mettere la mascherina alla fine ci saranno soprattutto ragazzi che saranno imbarazzati a camminare con la mascherina quando la gran parte dei loro colleghi non lo fa. […] È uno dei motivi per i quali credo che manterremo l’obbligo di usare la mascherina anche in estate. È evidente che a casa, al mare e al ristorante se ne fa a meno, ma con il numero di positivi che abbiamo ancora oggi non possiamo permetterci di correre rischi”.

Contents.media
Ultima ora