×

Mascherine all’aperto in Campania, Salvini attacca De Luca: “Un ducetto, mi dispiace per i campani” 

Mascherine all’aperto in Campania, Salvini attacca De Luca: “Un ducetto, mi dispiace per i campani che invece hanno disposizioni diverse” 

Matteo Salvini "festeggia" lo sto alle mascherine all'aperto

Mascherine all’aperto via in tutta Italia, anzi no, tranne che in Campania, e Matteo Salvini attacca Vincenzo De Luca su quell’ordinanza: “Un ducetto, mi dispiace per i campani”. Il ministro Speranza ha stabilito come a partire da oggi, 28 giugno, le mascherine all’aperto non siano più un dispositivo di protezione obbligatorio.

Tornano ad esserlo solo in conclamate condizioni di assembramento o in presenza di persone immunodepresse. E siccome in tema di assembramenti, a torto o a ragione poco cale, Vincenzo De Luca è come un toro con la muleta, il governatore ha fatto l’ordinanza della discordia.

Mascherine all’aperto in Campania, Salvini attacca De Luca alla radio: “Ducetto”

Quale? Quella che stabilisce come sul territorio campano le mascherine debbano ancora essere indossate anche all’aperto, se non è possibile mantenere il distanziamento sociale.

Neanche a dirlo, sul tema Matteo Salvini ci si è tuffato a “cofana” e in una intervista radiofonica a Rtl 102.5 ha messo il governatore De Luca in tacca di mira. E neanche di un fucile a salve, a contare che gli ha dato del “ducetto”. La replica di De Luca è immediata: “Salvini dice solo scemenze.”

Mascherine all’aperto, Salvini: “In Campania è diverso”

L’esordio del leader del Carroccio è stato generalista: “Stop mascherine all’aperto? Sempre puntando sulla prudenza e il buonsenso, penso sia un bellissimo passo in avanti, un bel ritorno alla normalità su cui la Lega ha insistito moltissimo”.

Poi a seguire l’affondo su scriminante e scriminatore: “Mi dispiace per i campani, dove c’è il ducetto De Luca la gente ha disposizioni diverse e questo mi dispiace”. Ma cosa dice nello specifico l’ordinanza della Regione Campania numero 19 del 25 giugno 2021 sulle mascherine all’aperto? “In conformità a quanto previsto dall’ordinanza del ministro della Salute del 22 giugno 2021 l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, anche all’esterno, resta fermo, tra l’altro, in ogni situazione in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o quando si configurino assembramenti o affollamenti”.

Mascherine all’aperto in Campania, cosa dice l’ordinanza

E ancora: “L’utilizzo dei detti dispositivi resta pertanto obbligatorio, sul territorio regionale, in ogni luogo non isolato – ad es. nei centri urbani, nelle piazze, sui lungomari nelle ore e situazioni di affollamento”. C’è poi una serie aggiuntiva di “nonché”. “Nelle file, code, mercati o fiere ed altri eventi, anche all’aperto, nonché nei contesti di trasporto pubblico all’aperto quali traghetti, battelli, navi”. Poi la chiosa: “È fatta raccomandazione ai Comuni e alle altre Autorità competenti di intensificare la vigilanza e i controlli sul rispetto del divieto di assembramenti, in particolare nelle zone ed orari della movida”.

Contents.media
Ultima ora