Massimo Zedda alle premiazioni del Festival Letterario San Bartolomeo | Notizie.it
Massimo Zedda alle premiazioni del Festival Letterario San Bartolomeo
Cronaca

Massimo Zedda alle premiazioni del Festival Letterario San Bartolomeo

Anche il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, a Monte Claro per le premiazioni del Festival Letterario di San Bartolomeo concluso domenica scorsa. Il primo cittadino si è complimentato con gli organizzatori della manifestazione.. “Miglior libro” vinto da Rosaria Floris per “Passeggiando…l’anima di Cagliari”, edito da Condaghes. Il “Pinocchio” di Roberto Serri, primo premio della lotteria, vinto da Monica Cuomo. Valentina Spissu di Sassari premiata invece per il logo del Festival.

Vincenzo Di Dino, presidente A.R.K.A. Eventi Culturali, anche a nome delle altre associazioni organizzatrici, ha fatto presente che con tutti questi tagli agli Enti Locali, il Festival potrebbe non conoscere una settima edizione. Il Sindaco, che ha ricevuto un dipinto di Emanuele Gentile intitolato “Sprofondo rosso”, ha ribadito la sua avversione ad aumentare le tasse comunali e il netto “no” ai tagli alla Cultura, scuola, servizi essenziali. Ha inoltre auspicato che il Festival di San Bartolomeo “possa tornare presto in quelle zone che l’hanno visto nascere affinché serva come riscatto per quei quartieri periferici”. “Riguardo ai centri comunali – ha aggiunto Massimo Zedda – si faranno dei bandi trasparenti nei quali si terrà conto anche delle associazioni che da anni operano nel territorio come quelle che si occupano del Festival Letterario di San Bartolomeo”.

La domenica si è aperta con la premiazione della 5/a edizione di “Serata in onore di…” che ha visto protagonista Giuseppina Primavera tra i fondatori di InterCultura a Cagliari e che si è presentata con due testimonial: Roberto Marongiu, presidente regionale di IC e Antonio Maniga, consigliere nazionale.
Proclamati anche i vincitori della 3/a edizione del Premio Letterario Internazionale San Bartolomeo (lingua sarda, italiana, corsa) avente per tema “ENERGIA”; (le altre edizioni hanno avuto come tema “precariato” nel 2009, “autonomia” nel 2010, e “morale” nel 2012), che sono Pietro Caddeo per la sezione narrativa italiana, Maddalena Frau per la sezione poesia sarda e Mariangela Sedda per la sezione poesia italiana.

A Rosaria Floris il premio “Miglior libro” con “Passeggiando… L’anima di Cagliari” edito da Condaghes, seguito da altre due donne: Daniela Frigau “Se fossi conchiglia ti amerei per sempre” ed Eugenia Cervello “Streghe oggi, streghe ieri? Parliamone…”.

Votazione in sala per il logo dell’Associazione A.R.K.A. Eventi Culturali, la spunta Valentina Spissu di Sassari che ha la meglio su Alessandro Mosca, ma probabilmente verranno utilizzati entrambi i loghi, uno per le iniziative letterarie e l’altro per l’Associazione. Il “Pinocchio” di Roberto Serri è andato in premio a Monica Cuomo, primo estratto della lotteria di autofinanziamento.
Con il patrocinio della Provincia, del Comune e dell’Associazione degli Industriali di Cagliari, il Festival al suo sesto appuntamento ha prodotto numeri importanti: una sala sempre piena di pubblico, si stimano 1.000 persone in 6 giorni, 11 sessioni di lavoro, 3 mostre (Emanuele Gentile, “Schegge digitali” mostra personale di pittura digitale che ha proposto un omaggio a “schegge di pensiero” di Mario Schifano, Roberto Serri, che ha esposto “Caras”, una mostra personale di maschere sarde e Lucia Leoni che ha presentato “Luglio, Agosto, Settembre… e oltre (nero)”, un omaggio agli Area di Stratos), 1 inventore, 45 libri e più o meno altrettanti autori, 26 case editrici, una trentina di ospiti, qualche accompagnamento musicale, 5 premiazioni, 2 giurie democratico-popolari, 2 escursioni.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Xiaomi Watch Xiaomi Huami Amazfit Bip Smartwatch White Cloud
81 €
Compra ora
Foppapedretti Segg. Auto Babyroad
63 €
77 € -18 %
Compra ora