×

Mattarella bis, Giorgetti dopo incontro con Salvini: “Dimissioni? Serve nuova fase”

Sull'ipotesi di dimissioni dopo la scelta del Mattarella bis, Giorgetti risponde in modo evasivo rimandando tutto all'incontro con Draghi e Salvini

Giorgetti su Mattarella Bis

Dopo le voci di dimissioni, al termine di un incontro con Salvini Giorgetti risponde sibillino ai cronisti mentre Salvini chiede un incontro con Draghi 

Mattarella bis, Giorgetti:”Serve messa a punto”

Dopo la convergenza dei partiti della maggioranza di governo verso un Mattarella bis, cominciavano a circolare voci sulle possibili dimissioni di Giancarlo Giorgetti, in disaccordo con tale scelta.

Dopo un incontro con Salvini il Ministro per lo sviluppo economico ha risposto in modo evasivo sulle possibili dimissioni che in molti davano addirittura per imminenti:

Dimissioni? Per affrontare questa nuova fase serve una messa a punto: il governo con la sua maggioranza adotti un nuovo tipo di metodo di lavoro che ci permetta di affrontare in maniera costruttiva i tanti dossier, anche divisi, per non trasformare quest’anno in una lunghissima, dannosa campagna elettorale che non serve al paese”.

Mattarella bis, Giorgetti: “Nessun rimpasto”

Il pensiero di Giorgetti è già orientato verso le sfide del governo in un anno difficile come quello pre-elettorale: 

“Credo che conosciate esattamente i provvedimenti che ci aspettano nel prossimo anno, i problemi sono seri e gravi. Il governo lavora benissimo ma di fronte ad un anno cosi’ è necessario  un nuovo codice comportamento tra gli alleati di maggioranza”.

Il Ministro ha poi negato che dietro questa sua richiesta ci sia l’ipotesi di un rimpasto di Governo

Salvini annuncia incontro con Giorgetti e Draghi

Anche Salvini ha per il momento posticipato tutti i chiarimenti del caso annunciando un prossimo incontro con Giorgetti e Draghi:

“Sono felice che la Lega sia stata protagonista della chiusura di questa settimana di veti e conto che da lunedi’ in un incontro a tre Draghi-Giorgetti-Salvini ci siano tutti i chiarimenti necessari. Mi sembrava giusto rispettare la chiusura della partita del Quirinale. Ho scritto a Draghi e chiesto un incontro a tre per dire come lavorare al meglio il prossimo anno” ha affermato.

“Domani il parlamento torna a fare il Parlamento, il governo fa il governo: serve normalita’. I litigi di questi giorni sul Colle non si riversino sul governo“.

Contents.media
Ultima ora