×

Matteo Bassetti aggredito: “Mi hanno colpito con del ghiaccio alle spalle”

"Mi hanno lanciato del liquido con ghiaccio mentre pagavo il conto in un bar", ha raccontato l'infettivologo genovese Matteo Bassetti.

Bassetti aggredito

Matteo Bassetti tranquillizza sull’attuale andamento della pandemia, ma nei mesi più difficili è sceso in campo in prima persona per sensibilizzare sull’importanza del vaccino anti-Covid. C’è chi non glielo perdona e così l’infettivologo genovese è stato nuovamente aggredito.

Bassetti aggredito, il racconto

Intervistato da Fanpage.it, Bassetti rivive i momenti vissuti. “Ho subito l’aggressione nella notte tra il 10 e l’11 giugno intorno all’1 al rientro da una serata con amici, mia moglie e mio figlio, mentre ero girato di spalle per pagare il conto di quello che avevamo consumato in un bar. Mi sono sentito arrivare addosso del liquido con del ghiaccio. Mi sono girato e ho visto queste persone a cui ho chiesto il motivo di quel gesto”, ha raccontato.

Loro, tuttavia, “mi hanno risposto che non c’entravano nulla. Peccato che tutt’intorno ci fossero molti altri avventori del locale che ne hanno confermato la responsabilità. A quel punto si sono allontanati anche abbastanza furtivamente“.

Quindi ha aggiunto: Non hanno avuto neanche il coraggio di dirmi che erano stati loro. Anche perché io ho detto che avrei chiamato i carabinieri per identificarli. Cosa che è poi avvenuta. Tramite il mio legale ho sporto denuncia sia a livello penale sia civile”.

Poi ha sottolineato:È stato un attacco vile, sono stufo. La magistratura dovrebbe intervenire rapidamente. Sono stato colpito come capro espiatorio di una categoria e questo è grave perché è un attacco a tutti i medici. Questi episodi dovrebbero essere rapidamente perseguiti, perché più passa il tempo a che qualcuno venga condannato maggiore penso che sia il pensiero da parte di queste persone di rimanere impunite”.

Per l’infettivologo, il movente sarebbe da individuare nella sua esposizione soprattutto sul tema dei vaccini, anche perché quando le persone che mi hanno lanciato il ghiaccio si sono trovate a giustificare il loro gesto hanno detto che loro lo facevano perché io avevo fatto le punturine che avevano ammazzato gli italiani.

Diciamo che se sta succedendo a me è perché probabilmente forse più di altri ci ho messo la faccia, continuo a credere nell’importanza dei vaccini. Ora mi hanno gettato del ghiaccio, e poi? Mi preoccupa l’escalation che non si può non fermare.

Contents.media
Ultima ora