> > Matteo Salvini denunciato alla Corte Penale Internazionale

Matteo Salvini denunciato alla Corte Penale Internazionale

Matteo Salvini

Matteo Salvini denunciato alla Corte Penale Internazionale, dossier anche sul premier di Malta Robert Abela e su Joseph Muscat, ex direttore Frontex

Matteo Salvini è stato denunciato alla Corte Penale Internazionale e con lui sono finiti in atti anche Federica Mogherini e Marco Minniti: per presunti “crimini contro l’umanità”.

A denunciare i tre una Ong di giuristi, lo European Center for Constitutional and Human Rights (Ecchr). Della faccenda dovrà dunque occuparsi la Corte penale internazionale. 

 Salvini denunciato alla Corte Penale dell’Aja

Si tratta da quanto si apprende di un’indagine su “crimini contro l’umanità nei confronti di migranti e rifugiati, intercettati in mare e sistematicamente riportati e detenuti in Libia, dove sono sottoposti a detenzione sistematica”.

La Ong giuridica ha sede a Berlino e si occupa di diritti umani, dopo aver stilato un dossier con il sostegno di Sea-Watch, ha “inoltrato una comunicazione all’Aja, dove ha sede la Corte”. In realtà si tratta di una segnalazione, come l’esposto, ma di fatto protrebbe essere anticamera di un fascicolo. 

“Si indaghi sulla responsabilità individuale”

Il segretario della Lega, attuale vicepremier e ministro delle Infrastrutture Salvini è citato assieme all’ex Alta rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza Mogherini ed all’ex ministro dell’Interno Minniti.  A dossier ci sono anche le posizioni del primo Ministro di Malta, Robert Abela e Joseph Muscat, l’ex direttore esecutivo di Frontex.

Alla Corte di chiede di “indagare sulla responsabilità penale individuale di funzionari di alto livello degli Stati membri dell’Ue e delle agenzie dell’Ue in merito a molteplici e gravi privazioni della libertà personale, risultanti da operazioni di intercettazione in mare tra il 2018 e il 2021″. Sui social Salvini ha commentato: “Non una parola contro i trafficanti di donne e uomini, in compenso le ong denunciano me. Avanti, a testa alta e senza paura”.