×

Maturità 2022, arrivano novità sui crediti: il ministro potrebbe rivedere i punteggi

Maturità 2022 fra braccio di ferro sullo scritto numero due e novità sui crediti che assomigliano ad un'apertura da parte del ministero sui numeri

Novità sui crediti della prossima maturità

Maturità 2022, se sulla seconda prova scritta è ancora braccio di ferro fra studenti e ministero arrivano novità sui crediti e sono novità che paiono suggellare un potenziale accordo: il ministro Patrizio Bianchi potrebbe rivedere i punteggi e sarebbe aperto a dare maggior peso al triennio nella valutazione.

Maturità, novità sui crediti e muro contro muro sulla seconda prova scritta

Insomma, sulla seconda prova scritta il ministero non arretra affatto, tuttavia in tema di crediti si potrebbe arrivare ad accettare la proposta degli studenti che stanno scendendo in piazza da giorni. Quale proposta, e in che termini?

Il faccia a faccia fra Consulte studentesche e ministro Bianchi, che rassicura: “Esame non punitivo”

Dopo il summit fra le Consulte studentesche con un rappresentante per ogni regione e Bianchi pare ci siano spiragli.

Ha detto Bianchi: “La seconda prova fa perno sul rapporto stretto con la vostra scuola, non abbiate paura di non farcela, l’esame non sarà punitivo”. La cosa non piace agli studenti che vorrebbero una tesina comprensiva di tutte le materie o, in alternativa, un elaborato sulle materie di indirizzo più un orale su quelle residue.

I crediti, il vecchio criterio e i numeri proposti dagli studenti: si può fare

Sui crediti è diverso: i criteri attuali prevedono massimo 40 punti per i risultati del triennio e 20 punti per ogni prova scritta. Gli studenti hanno un’altra idea: 70 punti assegnati al percorso del triennio e 30 alle prove scritte. Ma cosa dicono le regole vigenti? Il credito sarà massimo di 40 punti,12 per il terzo anno, 13 per il quarto, 15 per il quinto. Poi le due prove scritte consentiranno di ottenere fino a 40 punti, l’esame orale fino a 20.

In zona lode ci arriverebbe chi tocca “quota 100”.

Contents.media
Ultima ora