×

Maxi rave nel Pisano: due in ospedale, un arresto ed oltre 1000 identificati per invasione di terreni

Maxi rave nel Pisano: in due finiscono all'ospedale, mentre un pregiudicato viene catturato e i proprietari del terreno denunciano alla Digos l'invasione

L'area adibita a location per il rave pisano

Si è concluso il maxi rave di Santa Maria a Monte nel Pisano, un party in corso da sabato 3 luglio, concluso con un bilancio da bollettino di guerra: due persone sono finite in ospedale, c’è stato un arresto e più di 1000 partecipanti delle oltre 6000 persone censite sono stati identificati per l’invasione dei terreni utilizzati per ospitare l’evento delle polemiche.

E in tema di ricoveri ospedalieri le notizie non sono buone: un 19enne è ricoverato all’ospedale di Pisa in prognosi riservata; è stato soccorso con tempestività dopo che pare abbia ingerito il liquido di raffreddamento dei mezzi in sosta, ma le circostanze di questo avvelenamento sono ancora da chiarire

Eccessi al rave nel Pisano, due in ospedale: uno avrebbe bevuto refrigerante per motori

Ad ogni modo gli accertamenti messi in atto dalla Polizia di Stato su input della Questura sono appena iniziati e una nota parla di “sospetta ingestione di glicole etilenico”.

Il secondo ricovero ha riguardato un 40enne lombardo caduto dal pianale di un camion: l’uomo avrebbe riportato una frattura. Gli agenti ed i carabinieri hanno intanto identificato 1.084 persone provenienti da ogni parte del paese, specie dal Centro-Nord, poi da Francia, Inghilterra, Svizzera e Spagna

Maxi rave nel Pisano, due in ospedale, manette ad un brasiliano e Digos all’opera

E’ in fascicolo una denuncia presentata dalla società che possiede il terreno dove si è tenuto il rave e sulla scorta di quella querela la Digos sta provvedendo in queste ore a denunciare gli identificati per invasione di terreni aggravata; la misura che dovrebbe partire dalla Quesura sarà quella del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno fino a 3 anni.

Dulcis in fundo, le forze dell’ordine hanno operato un arresto a carico di un 38enne del Brasile residente in Campania. Sul capo dell’uomo pendeva un mandato di cattura per reati pregressi passati in giudicato. 

Rave nel Pisano, due in ospedale e deflusso controllato dalla Polizia

Denunce anche per due italiani già identificati in altri rave illegali, che in questi giorni sono anche potenziali luoghi di innesco di focolai covid, mentre il tir utilizzato per diffondere la “musica”, mezzo con targa francese, è stato posto sotto sequestro.

Il tutto con il gravame di decine di violazioni del codice della strada a cui la polizia stradale ha messo rimedio; in particolare con 4mila euro di multa ad un pullman francese che aveva funto da “torpedone” per 50 partecipanti romani al rave. In attesa di deflusso controllato fino alle prime ore del mattino di oggi, 7 luglio, c’erano circa una ventina di camper e motorhome con una cinquantina di persone.

Contents.media
Ultima ora