Maya Film Festival 2011. Festival di cinema indipendente - IL PROGRAMMA COMPLETO - Notizie.it
Maya Film Festival 2011. Festival di cinema indipendente – IL PROGRAMMA COMPLETO
Sardegna

Maya Film Festival 2011. Festival di cinema indipendente – IL PROGRAMMA COMPLETO

Dal 4 al 10 ottobre 2011 si svolgera’ alla Domus Art di Quartucciu la terza edizione del film festival dedicato al cinema indipendente, una fucina di nuovi talenti della cinematografia, con anteprime, documentari inediti e film, organizzato da MAYA Inc soc. Coop. Arl. Dopo il successo di pubblico degli anni precedenti, la Cooperativa Maya ha deciso di proseguire i suoi programmi proprio su questo tipo di produzioni, che hanno poche possibilità di essere diffuse al grande pubblico. In rassegna lungometraggi, documentari e cortometraggi di giovani registi. Ecco il programma completo.

Tra i principali film, spiccano alcuni titoli che hanno raccolto recenti consensi in prestigiosi festival. Il direttore artistico della rassegna è Michael Margotta, regista, insegnante, attore e scrittore, membro a vita dell’ Actor’s Studio di New York e di Los Angeles, fondatore e direttore artistico dell’Actor’s Center di Roma. Ha insegnato al Lee Strasberg Institute di New York, alla New York Film Academy e all’American Academy of Dramatic Arts.

Discepolo di Lee Strasberg all’Actor’s Studio di New York, dopo trent’anni di carriera come attore e regista, ha elaborato e approfondito una propria didattica che ha come base il lavoro di Stanislavskij e il metodo di Strasberg. Attore nominato per l’Emmy, è oggi un insegnante internazionalmente riconosciuto per i suoi corsi di preparazione per l’attore e per l’innovativo lavoro sull’analisi del testo.

Finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali fino all’anno scorso, nonostante quest’anno i fondi ministeriali per il cinema siano stati tagliati drasticamente, il Festival conferma, la sua volontà di andare avanti e di estendere l’invito alla partecipazione alla maggior parte di persone, l’ingresso, infatti, è gratuito.

Il festival vuole essere lo spazio da cui far emergere nuovi talenti artistici, una rassegna nella quale incontrare le storie e le immagini di una generazione ancora sconosciuta, senza nome ma ricca di idee, un universo cinematografico ancora sommerso, un panorama sempre ricco di nuovi fermenti e impulsi creativi.

Dal martedì 4 a venerdì 7 ottobre, ogni serata sarà aperta alle ore 21 da un cortometraggio e chiusa da un lungometraggio, per sabato 8, ore 21, sono previsti due cortometraggi e due lungometraggi e domenica 9, dalle ore 19, la proiezione di un documentario e dibattito con il pubblico.

IL PROGRAMMA COMPLETO DEL FESTIVAL

MARTEDI’ 4 OTTOBRE
“Sounds of Life” (premiato all’Action for Women, all’Efebo Corto Festival e al Festival Filoteo Alberini), regia di Michele Salvezza, con Aurin Proietti e Fabio De Caro, racconta di una ragazza segregata in uno scantinato; “La Punta della Lancia”, regia di Jim Hanon, con Louie Leonardo, Chad Allen, Jack Guzman, Christina Souza, è la vera storia di un gruppo di missionari che nel 1957 furono assassinati nella foresta equadoregna.

MERCOLEDI’ 5 OTTOBRE
“Le Petit Camion” -Il Camioncino-, (premiato al Movieclub Film Festival, al Festival Internazionale Villa di Chiesa, al Festival Internazionale Cinema del Teatro Patologico) regia di PJ Gambioli, con Cristiano Falcomer, Valentina Pollani, Camilla Gallo, Asher Milia, Mennethe Milia, Daniele Monachella, racconta in modo delicato e appassionato le avventure di Bastiano e Josuè, padre e figlio adottivo che consegnando bombole per la città su una sgangherata ape; “Exit – Una Storia Personale”, (premiato all’Annecy Cinema Italien), regia di Massimiliano Amato, con Luca Guastini, Nicola Garofalo, Marcella Braga, Paolo Di Gialluca, Antonio Calamonici, Paolo Di Gialluca, Marco Cortesi, Diego Bottiglierine Pino Torcasio, è la storia di una ragazzo che vuole porre fine alle sue sofferenze psichiche attraverso l’eutanasia.

GIOVEDI’ 6 OTTOBRE
“Una Circostanza fortuita” (premiato all’Ecologico International Film Festival, al Festival Internazionale Cortolandria, al 242 Short Film Festival enfinalista al Babelgum Short Film Festival) di Emanulele Michetti, con Luca Tomassini, Domenico Gallotta, Claudio Di Cesidio e Lucio Villani, è una riflessione sull’esistenza umana dominata dal destino attraverso i riti quotidiani di un carcerato; “New Order” di Marco Rosson, con Franco Nero, David Wurawa, Margherita Remotti, James Kelly Caldwell, Federico Rossi e Tatiana Luter, racconta del tentativo di salvare l’umanità in un futuro non troppo lontano da noi.

VENERDI’ 7 OTTOBRE
“Ultima Spiaggia” di Ciro Formisano, con Valentina Traini e Alessandro Bassetti, è la storia di un innamorato deluso che cerca di rivivere i momenti trascorsi con la sua donna; “Il Cacciatore di Anatre” (premiato al Flower Film Festival e all’Ar-Telesia Festival) di Egidio Veronesi, con Federico Mazzoli, Francesca Botti, Giorgio Paltrinieri e Augusto Gatti, è un quadro di come la guerra possa sconvolgere il destino di quattro amici.

SABATO 8 OTTOBRE
“Sotto Casa” (premiato al Talenti in Corto), di Alessio Lauria, con Riccardo De Filippis, Susy Laude, Valentino Orfeo, Caterina Merlino e Gerry Mastrodomenico, è la storia di un trentacinquenne che riscopre la gioia di vivere; “Vittorio racconta Gassman”, documentario di Giancarlo Scarchilli sul percorso professionale e umano del grande Vittorio Gassman; “Il numero di Sharon”(premiato al Talenti in Corto), di Roberto Gagnor, con Glen Blackhall, Massimo De Lorenzo ed Elena Radonicich, racconta la storia di un ragazzo alla ricerca del numero di telefono di una ragazza conosciuta in chat; “Un Sueño a Mitad”, di Francesco Apolloni, con Vittorio Garatti, Roberto Gottardi e Ricardo Porro, è un documentario sul Centro Culturale che Fidel Castro ed Ernesto Guevara, subito dopo la Rivoluzione, commissionarono a tre giovanissimi architetti.

DOMENICA 9 OTTOBRE
“Chekhov in Cinema Seminar” di Michael Margotta, con Vittorio Bottillo, Roberta Fournier, Raffaella Anzalone, Damiana Geissa, Alessandro Demcenko, Dajana Roncioni, Gianpiero Cognoli, Aurora Cossio, Rosanna Nocera, Maria Rita Cardella, Marta Guardincerri, è un documentario sul seminario avente come oggetto tre opere di Chekov, svoltosi in un vecchio casale della Toscana, diretto da Margotta stesso e che mostra diversi metodi di recitazione e diversi metodi di regia e di montaggio.
A seguire il dibattito sul tema “Work in progress” tra il pubblico e i protagonisti del festival.

Traduzione LIS per i non udenti.

Il direttore artistico Michael Margotta terrà una conferenza sul tema “Il lavoro dell’attore” lunedì 10, alle ore 19, a Oristano, presso il Centro Servizi Culturali UNLA, dopo la proiezione del documentario “Gian Maria Volontè: un attore contro” (ore 17). A cura del Cineclub Oristanese, in collaborazione con Maya Inc.

L’attività della Cooperativa è stata arricchita da due momenti dedicati alla formazione: due laboratori di training dell’attore e analisi della sceneggiatura diretti da Michael Margotta, che si sono svolti dal 28 maggio al 4 giugno a La Maddalena, e dal 26 settembre al 2 ottobre a Quartucciu.

Realizzato con il contributo di:
– Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e Assessorato Turismo, Artigianato e Commercio)
– Comune di Quartucciu (Assessorato alla Cultura)
In collaborazione con l’Actor’s Center Roma

INFO:
Maya Inc
Traversa via della Pace, 2 Quartucciu (CA)
Tel 070/8564987 – info@mayafilmfestival.it – www.mayafilmfestival.it

LINK – www.mayafilmfestival.it

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.