×

Mbappe resta al Psg, rinnovo contratto record e 'comanderà' nel club

default featured image 3 1200x900 768x576

(Adnkronos) – Kylian Mbappe rimane al Paris Saint-Germain, dice no al Real Madrid e firma un contratto triennale destinato a sconvolgere il mondo del calcio con numeri record tra bonus e stipendio. L'attaccante, 23 anni, ha sciolto i dubbi: no ai blancos, sancito da un messaggio Whatsapp al presidente Florentino Perez.

Mbappe resterà al Psg dopo la 'proposta indecente' del club parigino. "La nostra storia si scrive qui. Qui è Parigi", l'annuncio che il calciatore confeziona in un video diffuso dal club.

Le cifre ufficiali non sono note, ma dalla Francia e dalla Spagna -dove il Real mastica amaro- rimbalzano numeri impressionanti. Mbappe riceverà un enorme bonus alla firma: si parla di almeno 130 milioni di euro. Percepirà poi un ingaggio da record, di almeno 50 milioni netti a stagione.

In totale, il Psg si imbarca in un'operazione da 400 milioni di euro, con tanti saluti al fair play finanziario sbandierato in questi anni dalla Uefa. E non è tutto.

A Mbappe, a quanto pare, il Psg qatariota di Nasser Al-Khelaifi ha promesso un sostanziale controllo sulla gestione della squadra: l'attaccante potrà dire la sua su acquisti, cessioni e – perché no – allenatore. Un accordo senza precedenti, non propriamente in linea con il 'calcio del popolo' che la Uefa guidata dal presidente Aleksander Ceferin propone proprio in tandem con Al-Khelaifi, numero 1 dell'Eca (associazione dei top club europei), in contrapposizione al progetto Superlega sostenuto dai 'ricchi' Real Madrid, Barcellona e Juventus.

in Spagna il presidente della Liga, Javier Tebas, ha sempre osteggiato la Superlega. Ora, dopo lo choc Mbappe, ha scoperto l'altra faccia della medaglia: "Quello che sta facendo il Psg con il rinnovo di Mbappé a cifre enormi (a sapere dove e come lo pagano) dopo le perdite per 700 milioni nelle ultime stagioni e con un monte ingaggi superiore a 600 milioni è un insulto al calcio. Al-Khelaifi è pericoloso quanto la Superlega".

Alle parole di Tebas segue la nota con cui la Liga annuncia che presenterà un esposto contro il Psg dinnanzi all'Uefa, alle autorità amministrative e fiscali francesi e agli organi competenti dell'Ue.

L'accordo alla base del nuovo contratto di Mbappe, rileva la Liga, "mina la sostenibilità economica del calcio europeo mettendo in pericolo centinaia di migliaia di posti di lavoro e l'integrità sportiva a medio termine, non solo delle competizioni europee, ma anche dei nostri campionati nazionali".

Per la Liga "è scandaloso che un club come il Psg, che la scorsa stagione ha perso più di 220 milioni di euro, dopo aver accumulato perdite di 700 milioni di euro nelle ultime stagioni (dichiarando anche introiti da sponsorizzazioni di importo molto dubbi) con un costo dello staff sportivo intorno ai 650 milioni per questa stagione 21/22, possa far fronte ad un accordo con queste caratteristiche".

Contents.media
Ultima ora