Medicina : Trapianto di cuore, da un cadavere
Medicina : Trapianto di cuore, da un cadavere
News

Medicina : Trapianto di cuore, da un cadavere

trapianto cuore
trapianto cuore

Nel mese scorso c’è stato un trapianto di cuore, trapianti che ormai sono davvero frequenti per la medicina. Ma questo trapianto ha una particolarità è stato effettuato da un cadavere ed è perfettamente riuscito. Questo tipo di intervento è stato effettuato circa un mesetto fa in un ospedale del Cambridge Shire che si trova nel Regno Unito. L’intervento prevedeva l’impianto di un muscolo cardiaco ovvero il cuore che è stato prelevato da un cadavere quindi muscolo cardiaco che era clinicamente morto (non batteva più). Il cuore è stato riattivato dai medici e poi impiantato.

La notizia è stata resa nota da alcuni media inglesi, negli articoli in cuoi si parlava di questa operazione è stato sottolineato il fatto che il paziente dopo l’intervento è stato dimesso dopo appena quattro giorni. Ma questa nuovissima tecnica non è nuova in quanto era stata realizzata e attuata in Australia nel 2014, ma dopo questa operazione finalmente anche per tutto il paese Europeo si aprono nuove prospettive con il numero di cuori per trapianti che cresce di circa il venticinque per cento.

Di solito questo trapianto viene effettuato solo quando il muscolo cardiaco ovvero il cuore è ancora vivo ovvero che batte ancora, e viene estratto dopo che il paziente viene dichiarato cerebralmente morto.

Il paziente che ha ricevuto questo trapianto aveva avuto un forte infarto nel 2008 e da quel momento era in lista d’attesa per un trapianto, ma invece con questo nuovo tipo di intervento ha anticipato il suo trapianto, in quanto l’organo muscolare cardiaco che è stato utilizzato apparteneva ad un paziente che il cui apparato cardiocircolatorio e respiratorio non erano più in vita. Il nuovo cuore è stato riattivato subito dopo l’impianto con una speciale pompa che lo ha rimesso in funzione, dopo l’impianto il cuore è stato posto sotto monitoraggio per circa un oretta per verificare la sua corretta funzione. L’uomo dice di essere rinato e che giorno dopo giorno di rende conto di quello che ha subito.

In pratica questa tecnica prevede che il cuore dopo la morte di una persona venga estratto e messo in una speciale macchina che lo alimenta con sangue ed altre sostanze della stessa temperatura del corpo umano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche