×

Medico e segretaria arrestati per le false vaccinazioni a Palermo

Avrebbero procacciato ad una infermiera già fermata i "clienti" no vax: medico e segretaria arrestati per le false vaccinazioni a Palermo

Ad operare a Palermo Digos e Mobile della Polizia

Arrivano dalla Sicilia le ultime novità sui “furbetti no vax”, con un medico ed una segretaria arrestati per le false vaccinazioni a Palermo. I media spiegano che c’è un fascicolo pregresso e che nel filone dell’inchiesta sull’hub “Fiera del Mediterraneo” la polizia ha eseguito altre due ordinanze di custodia cautelare.

Gli altri due arresti per le vaccinazioni anti Covid sono stati messi in atto dagli agenti della Digos che avevano operato dopo i primi cruciali adempimenti della Squadra Mobile

False vaccinazioni, arrestati medico e segretaria

Agli arresti domiciliari ci sono finiti F.D.C., segretaria di uno studio di medicina di base del capoluogo, ed S.P., medico in pensione. A loro carico la procura ipotizza profili penali per corruzione, falso ideologico e peculato, reati presunti che hanno messo il gip di Palermo in condizioni di approvare le due misure.

Secondo l’ipotesi d’accusa la coppia avrebbe avuto un ruolo intermediario tra pazienti che non volevano vaccinarsi e A.M.L.B.,l’infermiera arrestata nei mesi scorsi insieme a due commercianti, uno dei quali leader del locale movimento No vax

I rapporti con l’infermiera che fingeva di vaccinare

E dietro pagamento di soldi i due avrebbero procacciato pazienti che non avevano alcuna intenzione di vaccinarsi, poi rivoltisi all’infermiera.

Fra di essi, spiegano gli inquirenti, anche un pregiudicato. Dalle intercettazioni sarebbe poi emerso che i due avrebbero istigato l’infermiera a simulare le vaccinazioni, percependo 400 euro per ogni falsa vaccinazione. 

Contents.media
Ultima ora