Melania Trump operata per una patologia benigna ai reni
Melania Trump operata per una patologia benigna ai reni
Esteri

Melania Trump operata per una patologia benigna ai reni

melania trump

La First Lady sta meglio, dichiara la Casa Bianca tramite un comunicato, anche se rimarrà in ospedale nei prossimi giorni.

Melania Trump, moglie del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, ha subito un’operazione a un rene per una patologia benigna. Probabilmente la First Lady rimarrà ricoverata per tutta la settimana.

‘L’intervento ha avuto successo’

A dare la notizia è stata la stessa Casa Bianca che, in un comunicato, fornisce ulteriori dettagli sullo stato di salute della moglie del Presidente. “Questa mattina la First Lady Melania Trump ha subito un intervento di embolizzazione per curare una patologia renale benigna- si legge nella nota riportata anche dalla stampa italiana- L’operazione ha avuto successo e non ci sono state complicazioni”. La procedura cui è stata sottoposta Melania Trump è poco invasiva e serve ad arrestare un’emorragia in corso. Viene specificato infine che “la signora Trump è ricoverata al Walter Reed National Military Medical Center e probabilmente rimarrà nella struttura fino alla fine della settimana. La First Lady non vede l’ora di rimettersi completamente per portare avanti il suo lavoro per i bambini di tutto il mondo”. Donald Trump, tramite il suo social network preferito- Twitter-, ha annunciato che la moglie si sta rimettendo e ha ringraziato per la vicinanza e per gli auguri.

‘La reticente Melania’

Probabilmente la First Lady è stata assente dalla vita pubblica statunitense per motivi di salute.

Melania Trump ha sempre optato comunque per una certa discrezione nell’esporre continuamente la propria opinione riguardo all’attualità politica. La riluttanza a occupare un ruolo più attivo durante i primi mesi dell’amministrazione del marito ha dato adito a speculazioni riguardo alla coppia presidenziale ma non dispiace ai cittadini americani: gli indici di gradimento nei confronti della first Lady sono alti (61%) e maggiori rispetto a quelli del Presidente. Secondo il Washington Post, i Trump vivrebbero vite separate e si eviterebbero anche nel tempo libero. La “reticente Melania”- come l’ha definita il Guardian– in questo caso ha reagito: tramite il suo staff, ha fatto sapere che abitudini e responsabilità diverse portano a stili di vita differenti; la First Lady ripete di non aver intenzione di trascurare né il suo ruolo ufficiale né quello di madre, “tutto il resto sono sciocchezze”. Le misure di sicurezza intorno a lei sono imponenti e ne condizionano la vita quotidiana.

Brigitte Macron, moglie del Presidente francese, ha dichiarato recentemente che Melania Trump ha un “carattere allegro” ma tutto ciò che fa “viene interpretato” e questo la vincola inevitabilmente. La posizione della First Lady è stata inoltre molto più defilata rispetto a quella della figlia del miliardario statunitense, Ivanka Trump. La giovane donna è stata in prima linea sia durante la campagna elettorale per le presidenziali sia nel primo anno dell’amministrazione di suo padre, almeno fino a quando il marito Jared Kushner non è stato coinvolto nel Russiagate. Eppure Kushner e Ivanka hanno presenziato insieme all’inaugurazione dell’ambasciata statunitense a Gerusalemme. La città è stata dichiarata capitale dello Stato di Israele nel 1995 ma solo Donald Trump ha formalizzato la decisione. Il gesto ha acuito le tensioni decennali tra israeliani e palestinesi, con le conseguenze che tutti conosciamo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche