×

Melito, 13enne ferito alla schiena in classe con un’arma da taglio

Un 13enne è stato ferito alla schiena con un'arma da taglio in una classe della scuola media Marino Guarano di Melito, a Napoli.

Scuola

Un ragazzino di 13 anni, in una classe della scuola media Marino Guarano di Melito, a Napoli, è stato ferito alla schiena con un’arma da taglio ed è stato trasportato all’ospedale Santobono di Napoli.

Melito, 13enne ferito alla schiena in classe con un’arma da taglio

Uno studente di 13 anni è stato ferito alla schiena con un’arma da taglio non ancora identificata, mentre era in classe. Potrebbe essere stato usato un coltello o un taglierino da un compagno di classe. L’aggressione è avvenuta nella scuola media Marino Guarano di Melito, a Napoli. A prestare i primi soccorsi è stata l’insegnante, che ha lanciato l’allarme e ha avvisato i genitori. Il giovane è stato medicato all’ospedale Santobono di Napoli, dove gli sono stati applicati tre punti di sutura.

La ferita probabilmente è lieve, ma la prognosi non è ancora stata sciolta. Si esclude che il 13enne sia in pericolo di vita. 

Il commento del consigliere Francesco Emilio Borrelli

Il consigliere della Regione Campania, Francesco Emilio Borrelli, che denuncia spesso i casi di criminalità e degrado a Napoli, ha commentato la vicenda. “Oramai siamo davanti a una deriva inarrestabile. I nostri figli vengono cresciuti in ambienti criminali e violenti. Il risultato è che ogni giorno sembra di leggere un bollettino di guerra.

Solidarietà all’ennesima vittima” ha aggiunto, mostrando una foto “scattata da un alunno della classe che mostra il 13enne con una vistosa ferita al fianco che stringe le mani della professoressa“. “Poco dopo è sopraggiunta l’ambulanza che ha trasportato il bambino all’ospedale Santobono di Napoli in codice giallo. Al vaglio dei militari dell’Arma adesso la posizione del minorenne, ma anche dell’insegnante” ha aggiunto il consigliere. L’episodio ha scatenato l’allarme sui social e sui gruppi delle mamme, molto preoccupate per i propri figli.

Contents.media
Ultima ora