×

Mercati asiatici: Tokyo negativa

Condividi su Facebook

Apertura settimanale negativa per la borsa giapponese scesa ai minimi degli ultimi due mesi. Il Nikkei ha infatti ceduto il 2,17% a quota 10235,76 mentre il Topix e’ sceso dell’1,7% a 920,43 punti. Il problema greco e della solidita’ dell’Unione Europea in generale resta al centro dell’attenzione degli operatori, con lo yen che si ‘ rafforzato ulteriormente nei confronti dell’euro creando non pochi problemi alle societa’ esportatrici che hanno una buona parte del proprio fatturato in Europa come nel caso di Sony.

Il titolo della societa’ leader nella produzione di televisori ha ceduto questa mattina il 4,5% mentre Panasonic ha lasciato sul terreno piu’ del 2%. Forte ribasso anche per Fuji Electric, Konica Minolta e Hino Motors tutti oltre i 4,5 punti percentuali mentre Mitsubish i Heavy Industries e Sumitomo Heavy Industries hanno ceduto rispettivamente il 3,5% ed il 5,3% circa dopo il dato sugli ordini di macchinari risultato inferiore alle attese a marzo.

L’Ufficio di Gabinetto ha infatti comunicato questa mattina che gli Ordini di Macchinari sono risultati in crescita a marzo del 5,4% rispetto al mese precedente. Il dato e’ inferiore alle stime degli analisti che avevano previsto un incremento del 6,3% ma e’ comunque positivo per la prima volta negli ultimi 3 mesi. Su base annuale lo stesso indicatore ha fatto segnare un rialzo dell’1,2% a fronte di un dato atteso pari a +0,2%. Tra i peggiori titoli del listino spicca il -8,6% di Nippon Sheet Glass che ha riportato una perdita superiore ai 41 miliardi di yen dai 28,4 dell’anno precedente. Poco mossa invece Astellas Pharma dopo la comunicazione dell’acquisto dell’americana Osi Pharmaceuticals per 4 miliardi di yen.

In dec iso calo anche le altre principali piazze azionarie asiatiche con Hong Kong che cede il 2,5%, Shanghai il 4%, Seul il 2,6% e Singapore l’1,2%.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche