×

Mercogliano piange la scomparsa del fotografo Cesare Ferraro: aveva 56 anni

"Era uno di noi", queste le parole della Pro Loco di Mercogliano che ha ricordato la scomparsa del fotografo Cesare Ferraro morto a 56 anni.

Morto fotografo Cesare Ferraro

Il paese avellinese di Mercogliano è in lutto. Il fotografo irpino Cesare Ferraro è scomparso all’età di 56 anni. La morte dell’uomo che è stato stroncato dal Covid-19, ha sconvolto un’intera comunità. Ferraro – riporta la testata “Il Mattino”, era soprattutto apprezzato per la sua professionalità e umanità.

“Cesare Ferraro era uno di noi. Un appassionato del nostro territorio”, sono le parole della Pro Loco di Mercogliano citate da AV Live.

Morto il fotografo Cesare Ferraro: il 56enne è vittima del Covid-19

Stando a quanto si apprende, Ferraro era stato ricoverato lo scorso 4 marzo in terapia sub-intensiva per poi essere trasferito in terapia intensiva il 30 marzo. L’uomo che avrebbe avuto delle patologie pregresse non ce l’ha fatta con il decesso che è avvenuto in queste ultime ore.

Il cordoglio sui social

Sono molte le persone, ma anche le realtà che hanno voluto dedicare al fotografo un ultimo pensiero come il sindaco di Mercogliano Vittorio d’Alessio che su Facebook ha scritto:

“Caro Cesare, pochi giorni fa abbiamo parlato a telefono e, nonostante gli affanni della tua malattia, con la tenacia di sempre, mi avevi rassicurato sulle tue condizioni e ci eravamo detti “a presto”. Oggi, invece, dobbiamo salutarci.

Noi tutti ancora siamo increduli.
Hai amato intensamente la nostra Mercogliano e questo ti fa grande onore. Con i tuoi scatti hai saputo raccontare, più di tante parole, la storia e i principali eventi della nostra città. Eri il fotografo di tutti e nel cuore di tutti hai un posto. Da oggi ci accompagnerà il ricordo di un uomo garbato e discreto, dallo spirito vitale e dedito al lavoro e alla sua adorata famiglia.

Mercogliano piange “il fotografo” simbolo della città, ma soprattutto un amico sincero dal cuore umile e buono. Arrivederci, Cesarino!”.

Diversi, infine, i cittadini che hanno voluto ricordare la grande forza d’animo del fotografo: “Ancora non ci posso credere”; “Riposa in pace mitico fotografo” sono solo alcuni dei pensieri che si leggono sui social.

Contents.media
Ultima ora