×

Messina, scoperta macelleria abusiva: attività sospesa dalla Procura

Sequestro del locale, attività sospesa e 6mila euro di multa per il titolare di una macelleria abusiva scoperta dalla Guardia di Finanza a Messina.

messina macelleria abusiva

Una macelleria di Messina è stata chiusa e sospesa per l’attività di vendita perché abusiva: il reato è stato segnalato dalla Guardia di Finanza.

Scoperta una macelleria abusiva a Messina

La Guardia di Finanza ha portato alla luce un’attività di macelleria clandestina, in località Bordonaro Superiore, a Messina, esercitata presso un locale non autorizzato.

Il blitz è stato eseguito dagli agenti del gruppo di Messina, insieme ai veterinari ed agli ispettori tecnici della prevenzione dell’Asp.

Oltre al locale, è stata scoperta un’area con una baracca di circa 30 metri quadrati totalmente abusiva, in cui veniva esercitata l’attività di macelleria in totale assenza di ogni tipo di autorizzazione e non conforme alle norme igienico-sanitarie.

Il processo e la condanna

I finanzieri hanno posto fine all’attività abusiva con la segnalazione del proprietario alla Procura della Repubblica di Messina, e con il sequestro dell’immobile.

Inoltre, hanno provveduto a contestare le relative violazioni amministrative in materia di abusivismo commerciale e di igiene pubblica, grazie all’intervento del personale dell’Asp.

Al gestore dell’esercizio, totalmente sprovvisto dei requisiti inerenti la sicurezza alimentare e igienico sanitaria del locale, è stata applicata una sanzione amministrativa di circa 6mila euro, a cui si aggiunge il provvedimento di sospensione attività e di vendita degli alimenti.

Il Tribunale di Messina ha convalidato il sequestro del manufatto abusivo eseguito dai finanzieri in via d’urgenza e ne ha disposto il sequestro preventivo.

Contents.media
Ultima ora