Mestre, grave incidente alla rotonda: un morto e feriti
Mestre, grave incidente alla rotonda: un morto e feriti
Cronaca

Mestre, grave incidente alla rotonda: un morto e feriti

Mestre
Mestre

Un morto e molti feriti: è questo l'attuale bilancio del grave incidente avvenuto in una rotatoria nei pressi di Mestre

Tamponamento a catena dagli esiti mortali. E’ questo ciò che è avvenuto nella mattinata di martedì 19 giugno 2018, a pochi metri dalla barriera autostradale di Villabona, direzione Mestre: coinvolti otto veicoli. Tra questi un mezzo pesante. Alcuni sono stati completamente distrutti. Purtroppo si registra un decesso. Ad aver perso la vita pare sia il conducente di una Mercedes L’auto sarebbe stata violentemente urtata dal tir. Sul posto è stato immediato l’arrivo dei mezzi di soccorso del 118. Con loro anche le forze dell’ordine e i vigili del fuoco.

Mestre: incidente mortale alla rotatoria

Il grave incidente alla rotonda di Marghera ha interessato, intorno alle 10.20 di martedì 19 giugno, un mezzo pesante e più veicoli leggeri. Il tamponamento a catena si è verificato lungo la corsia preferenziale verso la rotatoria. La zona attualmente risulta chiusa nel tratto iniziale di immissione dal piazzale della stazione autostradale, in direzione Mestre.

Mestre

Drammatica la scena che si è presentata agli occhi dei soccorritori.

Al momento si conta almeno una vittima. Si tratterebbe dell’uomo a bordo della sua Mercedes. L’auto è stata ridotta a un groviglio di lamiere. Dopo essere stata violentemente urtata dal tir, il veicolo è finita contro il guard rail, capovolgendosi di 180 gradi. Un furgone è finito con il muso disintegrato e altre due macchine sono state completamente distrutte. Il bilancio, oltre al decesso, è di dieci feriti, sebbene il numero sia ancora in fase di accertamento. Tra i coinvolti, otto feriti sono stati portati in ospedale (tre all’Angelo, cinque tra Mirano e Dolo). Tutti loro sono stati assistiti dal personale sanitario, intervenuto con 6 ambulanze e 2 automediche.

I soccorsi e le dinamiche dell’incidente

Spaventoso incidente a Mestre: una persona morta, tre feriti e sette contusi. E’ questo l’attuale bilancio. I vigili del fuoco sono intervenuti insieme con i soccorsi del 118 per prestare aiuto alle persone rimaste coinvolte nello schianto lungo la tangenziale A57, poco prima dello svincolo di Marghera.

Un tir è piombato ad alta velocità su tre auto, travolgendole. E’ stato impossibile evitare il successivo tamponamento a catena.

L’incidente si è verificato verso le 10.20 della calda mattinata di martedì 19 giugno. Subito è partita la richiesta di aiuto captata dalla centrale operativa del Suem che ha inviato più ambulanze e auto mediche. Il primo a giungere sul luogo dell’incidente è stato il medico che si è trovato di fronte una situazione gravissima. Dal 118 hanno quindi inviato i rinforzi. Lo stesso è avvenuto dal Comando Metropolitano di Venezia dei vigili del fuoco.

Diverse le persone rimaste incastrate negli abitacoli dei veicoli coinvolti, che sono state liberate dai pompieri intervenuti da Mestre con due squadre. Sul posto anche le forze dell’ordine, che stanno proseguendo con le indagini sull’incidente.

Condizioni di viabilità

L’impatto drammatico e la serie di tamponamenti sulla corsia preferenziale verso la rotatoria Marghera, in direzione Mestre, ha costretto gli operatori del traffico chiudere, almeno per il momento, il tratto iniziale di immissione dal piazzale della stazione autostradale.

Al contempo però, la viabilità sembra essersi regolarizzata e si procede con normalità.

Non si registrano code né eccessivi rallentamenti. Lo schianto è avvenuto sul ramo destro della biforcazione all’uscita di Villabona. Resta quindi libero il ramo sinistro che conduce ai successivi svincoli della tangenziale. Pertanto è possibile inserirsi sulla corsia per la rotonda dal successivo svincolo, in direzione SS 309 Romea.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche