×

Mestre, video hard con minorenne sul web: ventenne nei guai

Condividi su Facebook

Mestre, nei guai un giovane ventenne: ha filmato il rapporto con la sua ragazza minorenne e lo ha messo in rete. La giovane lo ha denunciato e ora rischia fino a cinque anni di carcere

mestre
Mestre, video hard con minorenne sul web: ventenne nei guai

Mestre, un ragazzo ventenne è accusato di aver messo in rete un video hard con la fidanzata minorenne. Pesante accusa quella che grava sul ventenne di Mestre, che potrebbe rischiare fino a cinque anni di carcere. Il ragazzo avrebbe registrato un filmato hard con la sua ragazza.

Quindi l’avrebbe inviato su Whatsapp ad alcuni amici. Il video, a quel punto, è diventato virale ed è stato messo in rete. Ad accorgersi del video sono stati i genitori della ragazza che hanno immediatamente sporto denuncia. Il giovane ventenne è stato rintracciato dalle Forze dell’Ordine ed ora è in attesa del processo. Rischia da uno a cinque anni di reclusione.

Mestre, ventenne accusato di pedopornografia

L’accusa che grava sul ventenne di Mestre è quella di pedopornografia.

Il ragazzo avrebbe filmato un rapporto sessuale avuto con la fidanzata minorenne. Nell’intenzione di vantarsi con qualche amico lo ha inviato tramite Whatsapp. Da quel momento il video è diventato virale sul web e in centinaia di persone lo hanno visto. Ad accorgersi del video anche i genitori della ragazza minorenne, che non sapeva nulla della decisione del fidanzato di mettere in rete le immagini. Le Forze dell’Ordine, ricevuta la denuncia della ragazza, hanno immediatamente provveduto a rimuovere il video e hanno avviato le indagini per individuare il responsabile.

Indagini che hanno portato al fermo di un ventenne di Mestre. Sarebbe stato il giovane fidanzato della minorenne a dare il via alla diffusione del video sul web. Inizialmente il ragazzo lo ha inviato ad alcuni amici, probabilmente per vantarsi della prestazione. Da lì il video è diventato virale, fino a che le Forze dell’Ordine lo hanno rimosso dal web. Il giovane è stato accusato per la diffusione di materiale pedopornografico: un’accusa che potrebbe anche portarlo al carcere.

L’accusa di pedopornografia

Il ventenne di Mestre è accusato di diffusione di materiale pedopornografico. Le indagini condotte dalle Forze dell’Ordine hanno ricondotto al fidanzato della ragazza minorenne, che avrebbe diffuso in rete il video di un loro rapporto. Video che sarebbe stato visto anche dai genitori della minorenne: è scattata la querela e, di conseguenza le indagini. Il ragazzo è stato identificato ed è in attesa di processo. Il giovane avrebbe dovuto comparire davanti al giudice già martedì, ma il legale ha obiettato la mancata notifica di conclusione delle indagini ed è riuscito ad ottenere un rinvio.

Le Forze dell’Ordine e gli inquirenti che hanno condotto l’indagine non hanno dubbi: a diffondere il video è stato proprio il ventenne. Dopo il rapporto il ragazzo lo avrebbe inviato ad alcuni amici, tramite Whatsapp. Le pene per la diffusione di materiale pedopornografico sono molto pesanti e severe, perchè rientrano nello sfruttamento di minorenni per fnalità sessuali. Il ventenne di Mestre, in seguito al processo, potrebbe essere punito da uno a cinque anni di reclusione.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.