> > Metaverso, Wallife: proteggersi da rischi per un uso in sicurezza

Metaverso, Wallife: proteggersi da rischi per un uso in sicurezza

Milano, 5 dic. (askanews) – Il confine tra virtuale e reale si fa sempre più sottile. Basta indossare un visore per essere proiettati nel metaverso, lo spazio digitale tanto simile alla vita vera. Wallife, insurtech che punta a dare risposte sulla protezione dell’individuo da rischi ancora sconosciuti, nel 2023 si focalizzerà proprio sul mondo nuovo del metaverso: possibilità di socializzazione più ampie con nuovi pericoli all’orizzonte.

Fabio Sbianchi, chairman di Wallife.

“Dopo le investigazioni che abbiamo iniziato sulla genetica, sul biohacking e sulla biometrica, nel 2023 ci dedicheremo al metaverso. C’è l’obbligo di conoscere queste tecnologie dall’interno per capire quali possono essere i rischi di un uso così massivo di queste nuove opportunità che ci troviamo di fronte nei prossimi decenni. Nessuno di noi in futuro potrà fare a meno del metaverso. Ci sono due aspetti che stanno catturando la nostra attenzione.

Il primo, e più scontato è quello degli asset digitali e l’altro è l’aspetto di chi sarà il device del metaverso”.

Secondo un’indagine condotta da Ipsos, il 56% degli italiani teme di subire nel metaverso un furto di dati personali o una frode economica, ma le paure coinvolgono anche la salute. Maria Enrica Angelone, ceo di Wallife: “I rischi sono alcuni percepiti altri meno percepiti ma non per questo meno importanti o dannosi.

Nell’indagine che abbiamo fatto con Ipsos oltre il 60% degli intervistati parla di paura per problemi mentali, di socializzazione o problemi fisici. Wallife ha l’obiettivo di assicurare e proporre al mercato delle soluzioni assicurative che proteggano il rischio residuo e consentano di adottare queste tecnologie in piena sicurezza”. Opportunità che spaziano dalla sfera lavorativa al divertimento, con viaggi e concerti nel metaverso che stanno già aprendo una nuova strada per l’industria dell’intrattenimento.

Milano, 5 dic. (askanews) - Il confine tra virtuale e reale si fa sempre più sottile. Basta indossare un visore per essere proiettati nel metaverso, lo spazio digitale tanto simile alla vita vera. Wallife, insurtech che punta a dare risposte sulla protezione dell'individuo da rischi ancora sconos...