×

Michele Bravi presenta il nuovo brano e ringrazia Maria Grazia Cucinotta: “Ha subito creduto in me”

In conferenza stampa Michele Bravi si racconta in esclusiva nei panni di attore e presenta la sua nuova canzone, “Cronaca di un tempo incerto”.

Michele Bravi cortometraggio

Delicatezza e intensità di un progetto che è intimo e sentito, sincero e profondo: dopo il nuovo album, “La Geografia del Buio”, Michele Bravi presenta la sua nuova canzone, accompagnata da un cortometraggio che lo vede protagonista in prima persona. Il suo ultimo disco nasce dal dolore e dalla solitudine e attraverso le sue canzoni conduce in un viaggio intimistico, raccontando come si convive con il dolore.

Da “La strada”, romanzo enigmatico e misterioso di Cormac McCarthy, trae ispirazione “Cronaca di un tempo incerto”, la canzone di Michele Bravi che accompagna il cortometraggio di cui è protagonista insieme a Sergio Albelli.

Michele Bravi presenta la nuova canzone e il cortometraggio “Cronaca di un tempo incerto”

Scritto da Federica Abbate, Michele Bravi, Cheope e Francesco “Katoo” Catitti, che ne ha curato anche la produzione, “Cronaca di un tempo incerto” chiude il racconto de “La Geografia del Buio”.

Si tratta di un progetto artistico dove la parentesi musicale abbraccia la forma del cortometraggio cinematografico.

LEGGI ANCHE:

“A chiusura di un disco che ha definito il mio percorso musicale degli ultimi anni, “Cronaca di un tempo incerto” è la narrazione desolata di un mondo sul margine estremo dell’indeterminatezza. Il percorso nel buio si chiude con il tentativo ultimo di cercare e portare in salvo dall’oscurità qualcosa che non si sia scheggiato, che sia rimasto intero”, ha dichiarato Michele Bravi.

Come i protagonisti de “La strada”, legati da un amore inteso e contornato dai drammi e dalla disperazione, dalla solitudine e dalla desolazione, padre e figlio si dirigono verso una possibile salvezza. Succede anche a Michele Bravi, che è soddisfatto ed emozionato per la sua nuova canzone, ma anche per l’avventura intrapresa sul grande schermo, dove non mancano sorprese interessanti.

Il videoclip ufficiale, disponibile da lunedì 25 ottobre, verrà presentato in anteprima ad Alice nella Città, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma dedicata alle nuove generazioni, la sera di venerdì 22 ottobre.

A tal proposito, l’artista ha commentato: “Sono tanto orgoglioso di vedere come la creatività musicale possa rompere gli argini ed entrare nel mondo del cinema con un progetto delicato e allo stesso tempo umanamente violento. È importante, ora più che mai, poter sostenere il mondo dello spettacolo nel suo insieme. C’è bisogno di pubblico nelle sale e c’è bisogno di musica come mai prima. “Cronaca di un tempo incerto” è l’occasione perfetta per me e per il mio pubblico di celebrare la forza della ripartenza”.

Michele Bravi cortometraggio

Michele Bravi presenta il cortometraggio “Cronaca di un tempo incerto”: la sua avventura sul grande schermo

Sono al lavoro nel mondo del cinema e mi sto divertendo tanto, rubando le esperienze degli altri, dei veri professionisti del settore. Per un anno e mezzo, durante la pandemia, la cultura è stata gettata in uno scantinato. Adesso sento il bisogno di esprimere e manifestare creatività”, ha sottolineato Michele Bravi.

Il suo ringraziamento va a Maria Grazia Cucinotta, “la mia prima consigliera”. Infatti, ha svelato: Lei ha subito creduto in me. Si è presentata da me quando avevo appena vinto X Factor dicendomi di portare la mia voce e la mia musica al cinema, unendo così due forme d’arte e di cultura, due mondi creativi per natura già molto legati fra loro. Con “Cronache di un tempo incerto” i suoi consigli sono diventati concreti. È stata lei la prima a cui ho fatto vedere il cortometraggio, che mostra come il trauma si sia fatto immagine.

Michele Bravi cortometraggio

Il cortometraggio di “Cronaca di un tempo incerto” è stato registrato “durante il secondo lockdown. Le numerose restrizioni sanitarie ancora vigenti avevano reso complesso girare il video, ma farlo è stata una grande soddisfazione. Il mio ringraziamento va alla squadra, che mi ha sempre dato fiducia e ha dimostrato grande compattezza”.

Contents.media
Ultima ora