×

Michele Bravi a Vittorio Sgarbi: “Giudizi medioevali che limitano la creatività”

Michele Bravi replica a Vittorio Sgarbi dopo le parole poco carine che gli ha riservato nell'ultima puntata di Dedicato.

michele bravi vittorio sgarbi

Michele Bravi ha replicato alle parole poco felici che gli ha riservato Vittorio Sgarbi. Quest’ultimo, ospite di Dedicato, ha sparato a zero su molti artisti che hanno partecipato al Festival di Sanremo 2022. 

Michele Bravi replica a Vittorio Sgarbi

Si sa, Vittorio Sgarbi difficilmente riesce a tenere a freno la lingua e Serena Autieri, invitando nel suo Dedicato, sapeva benissimo a cosa andava incontro. Il critico d’arte ha commentato alcuni degli artisti che hanno partecipato al Festival di Sanremo 2022 e con alcuni di loro è stato tutt’altro che carino. Mentre Mahmood e Blanco, a suo dire, “fanno finta, devono stringersi, toccarsi“, Michele Bravi è “tutto femmina. Questo giudizio non ha fatto piacere al diretto interessato che, via social, ha replicato a tono.

Il cantante di Inverno dei fiori, ha esordito: 

“Non amo dare spazio o voce a persone che ignorano la bellezza della libertà di espressione individuale, né tantomeno demonizzare una risata imbarazzata dovuta all’imprevisto di una diretta. Non farò nomi e vi invito a non andare a scavare”. 

L’affondo di Michele Bravi

Dopo aver invitato i fan a non dare la caccia alla persona a cui sono riferite le sue parole, Michele ha espresso con estrema chiarezza il suo pensiero.

Bravi ha dichiarato: 

“Colgo però lo spunto, visto che da ieri mi state mandando un video di una trasmissione dove accusa la mia eccessiva femminilità, per dire che sono orgoglioso di dare voce a un approccio non giudicante dell’individualità. Non smetterò mai di dire con la mia musica ‘siate completamente voi stessi’. Questa non è una lotta che riguarda la comunità Lgbtqi+ ma ha a che fare con la possibilità di tutti di raccontare al mondo i propri colori. È un segno di civiltà rispettare e accettare opinioni diverse dalla propria, ma è un peccato lasciare che giudizi medievali limitino la vostra creatività. Siate creativi sempre”. 

Michele ha invitato i fan ad essere sempre se stessi, a prescindere dal giudizio altrui. Poi, ha sganciato una frecciatina a Vittorio Sgarbi, accusandolo di avere “giudizi medievali“. 

Cosa ha detto Vittorio Sgarbi su Michele Bravi

Sgarbi, oltre ad aver definito Michele “tutto femmina“, si è soffermato sulla cover di Lucio Battisti che l’artista ha portato sul palco dell’Ariston. Vittorio ha tuonato: 

“Cantava la canzone di Battisti, si chiama Bravi, tutto femmina. Cantava rivolgendosi ad una donna come fosse un maschio. A parte il vestito, Battisti la dedica ad una donna, mentre lui era un uomo e la declinava al maschile”. 

La conduttrice Serena Autieri, di tutta risposta, è scoppiata a ridere. Probabilmente, la padrona di casa di Dedicato ha cercato di mascherare con l’ilarità il grande imbarazzo che stava provando. 

LEGGI ANCHE

Contents.media
Ultima ora