×

Michele Merlo, il dramma del padre: “Si sarebbe potuto salvare”

Il padre di Michele Merlo ha ricordato il giovane cantante a Verissimo e ha confessato il suo dramma.

Michele Merlo

A quasi un anno dalla prematura scomparsa di Michele Merlo suo padre Domenico è tornato a parlare in diretta tv della tragedia che ha investito la sua famiglia.

Michele Merlo: il dramma del padre

Il 6 giugno 2021 si spegneva a soli 28 anni il giovane cantante Michele Merlo, ex volto di Amici.

Suo padre Domenico è tornato a ricordarlo a Verissimo dove ha confessato di essere ormai rassegnato all’idea di avere giustizia nonostante il dramma di suo figlio, che secondo lui sarebbe stato vittima di un caso di malasanità.

“Quello che è successo a Michele è frutto di una sanità che non funziona più: il sistema ha subito dei tagli importanti e questo porta continuamente a situazioni drammatiche. I medici legali sostengono che bastava un esame del sangue per salvarlo.

Aveva una probabilità dal 77% all’89% di guarire, in circa sei mesi, dalla malattia”, ha dichiarato l’uomo al salotto tv. Merlo si è spento per un’ischemia cerebrale causata da una leucemia fulminante. Nei giorni precedenti al malore si era personalmente recato in ospedale accusando alcuni gravi sintomi, ma era stato rimandato a casa con una comune terapia farmacologica.

“Non mi aspetto nulla dalla giustizia e non condanno l’errore umano, anche se mi ha devastato la vita”, ha dichiarato suo padre a Verissimo.

Il ricordo di Mike Bird

Michele Merlo si era fatto conoscere ed apprezzare dal pubblico televisivo come concorrente di Amici, a cui si era presentato con il nome di Mike Bird. Suo padre lo ha ricordato affermando: 

 “Michele era un ragazzo sportivo e non aveva mai avuto problemi di salute. Era un grande artista, incompreso e un po’ burbero. Era un romantico ribelle. Forse questo mondo non era per lui perché era troppo sensibile”.

Contents.media
Ultima ora