×

Michele Morrone: la nuova fidanzata rompe il silenzio sulla loro storia

La nuova fidanzata di Michele Morrone, Giulietta Borroni, ha rotto il silenzio in merito al suo rapporto con l'attore.

Michele Morrone

Giulietta Borroni, nuova fiamma dell’attore Michele Morrone, ha rotto il silenzio in merito alla loro storia.

Michele Morrone: la nuova fidanzata

L’attore di 365 Days, Michele Morrone, non è più single: al suo fianco vi è la modella e lashmaker Giulietta Borroni, con cui è stato paparazzato per la prima volta nei giorni scorsi.

Alcuni dei suoi fan le hanno pubblicamente chiesto cosa ci fosse tra lei e il famoso attore e Giulietta Burroni ha dichiarato: “I rapporti veri e sinceri li ho sempre voluti tutelare. Questo dimostra quanto tengo a lui: una persona intelligente, umile e con un grande cuore”.

Per il momento Michele Morrone continua a tacere in merito alla sua liaison con la modella ma in tanti tra i fan sono curiosi di sapere se tra i due l’amore sia destinato a durare.

Michele Morrone: la vita privata

Il celebre attore è stato legato per moltissimi anni alla stilista libanese Rouba Saadeh, madre dei suoi due figli Marcus e Brando. Nei mesi scorsi si era parlato di un possibile flirt tra Michele Morrone e Cristina Buccino, ma anche tra l’attore e Belen Rodriguez. Nessuna delle voci in circolazione aveva ricevuto conferme e Morrone ha sempre preferito mantenere il massimo riserbo per quanto riguarda la sua vita privata.

Michele Morrone: i figli

Michele Morrone è molto legato ai suoi due figli, rimasti a vivere insieme alla madre in Libano.“Sono ormai sette mesi che non li vedo, perché io e la loro mamma ci siamo divisi. Loro sono tornati a Beirut perché la mia ex moglie è libanese”, ha dichiarato l’attore in un’intervista tv, senza nascondere la sua nostalgia per i due figli: “La cosa che mi fa più male è che a differenza di Marcus, che ho vissuto molto di più perché è tre anni più grande, Brando non capisce ciò che dico perché parla arabo e francese, sta iniziando a parlare ora.

La questione diventa difficile se sono loro tre a muoversi, vado io per semplificare le cose. Sette mesi cominciano a diventare tanti. Li ho avuti giovane, Marcus a 23 anni e Brando a 27. Loro non mi vedono tanto come un padre, non sono il classico padre autoritario. Mi incavolo solo quando litigano loro due o quando mancano di rispetto alla loro mamma. Appena finisco le riprese di una serie che sto girando e il film con Giannini andò a trovarli”.

Contents.media
Ultima ora