Il Miele di Manuka: l’antidoto naturale contro i batteri
Il Miele di Manuka: l’antidoto naturale contro i batteri
Lifestyle

Il Miele di Manuka: l’antidoto naturale contro i batteri

miele
miele

Che il miele sia uno dei pochi “super alimenti” rimasti è una cosa risaputa da tempo.

Le proprietà organolettiche del miele, infatti, sono conosciute fin dall’antichità e, oggi, grazie alle nuove tecnologie, è stato possibile scoprire molte novità su questo alimento.

In particolare si fa un gran parlare del Miele di Manuka, un prodotto naturale e completo che arriva dalla Nuova Zelanda e che, per le sue proprietà, si è già guadagnato il nome di “miele della salute”. Si tratta di un ottimo rimedio per il trattamento della salute della pelle, per esempio contro ferite, ustioni e piaghe, e aiuta contro il reflusso gastro-esofageo; un miele davvero delizioso e completo.

Origini e proprietà del miele di Manuka

Il Miele di Manuka viene prodotto da api che si nutrono di un albero tipico della Nuova Zelanda, che cresce in questo Paese nelle zone più selvagge. Perché il prodotto possa assumere il nome di Miele di Manuka, è però necessario che esso contenga almeno il 70% di polline dell’albero di Manuka, in modo da garantire la purezza e qualità dell’alimento.

Il colore è scuro, dal color crema intenso al marrone caramello, ed è leggermente speziato al gusto. Il miele che ne deriva è un vero toccasana, un concentrato di proprietà naturali che fanno bene al corpo in modo completo.

Infatti il miele in questione è noto per avere delle proprietà antibatteriche ed antinfiammatorie, e può essere usato sia per via orale sia applicato direttamente sulla pelle. Il prodotto in questione avrebbe un ruolo nel combattere determinati batteri, e quindi rafforzerebbe il sistema immunitario umano. La concentrazione di un composto derivato dall’acido piruvico, il cosiddetto MGO o Metilgliossale, nel Miele di Manuka è almeno cento volte superiore che nel miele tradizionale e questo lo rende un prodotto altamente funzionale al benessere umano.

Esso uccide i batteri senza danneggiare il corpo umano, e quindi ha un vero e proprio effetto terapeutico, una cosa assolutamente unica nel panorama dei prodotti in questione. Perché il Miele di Manuka abbia effetti terapeutici è necessario che abbia un valore di minimo 100 MGO che stabilisce la concentrazione di elementi all’interno del prodotto.

Il Miele di Manuka viene anche usato per trattare i problemi della pelle, scottature, ustioni, e saprebbe stimolare la guarigione grazie all’aiuto nella formazione di nuovi vasi sanguigni. Inoltre questo miele pulisce le ferite e toglie di mezzo i tessuti morti, favorisce la guarigione delle ferite e viene anche usato per trattare dermatiti e problemi di acne, quindi come rimedio di bellezza.

Questo miele si trova online e nei migliori negozi, ed è un toccasana per la salute del corpo, un vero regalo della natura per il nostro benessere.

Censimento dell’ecosistema grazie al miele

Fino ad adesso abbiamo sottolineato tutte le proprietà benefiche del miele per ciò che riguarda la salute umana. Ma quello che un recentissimo studio dell’Università di Bologna ha evidenziato ha dell’incredibile. Basterebbero, infatti, poche gocce di miele per poter censire gli insetti di un intero ecosistema.

Stando a quanto scoperto dai ricercatori italiani, infatti, dal miele si possono recuperare informazioni molto precise sulle popolazioni di insetti che abitano gli ambienti in cui è stato prodotto.

Dal Miele di Manuka, ad esempio, si potrebbe capire quali siano gli insetti presenti in quella determinata area della Nuova Zelanda in cui è stato prodotto quel singolo lotto. Questo, di fatto, renderebbe molto più semplice, veloce e preciso lo studio ambientale al fine di comprendere lo stato di salute di un determinato territorio.

Insomma il miele non deve più essere considerato solo un “super alimento” in grado di apportare enormi benefici per la salute delle persone ma, anche, una fotografia istantanea dello stato di salute di un territorio.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche