> > Migranti: Bettini, 'Soumahoro? Esaltate figure poco conosciute'

Migranti: Bettini, 'Soumahoro? Esaltate figure poco conosciute'

default featured image 3 1200x900

Roma, 29 nov. (Adnkronos) - "Sono molto preoccupato. Quando vengono colpiti i simboli di battaglie vitali per i democratici e per la sinistra, si deve riflettere. Su come, soprattutto, vengono certe volte incoraggiate ed esaltate figure di cui si conosce poco o non del tutto la sostanza, la vit...

Roma, 29 nov.

(Adnkronos) – "Sono molto preoccupato. Quando vengono colpiti i simboli di battaglie vitali per i democratici e per la sinistra, si deve riflettere. Su come, soprattutto, vengono certe volte incoraggiate ed esaltate figure di cui si conosce poco o non del tutto la sostanza, la vita concreta, gli stili di comportamento". Così Goffredo Bettini a Open sulla vicenda Soumahoro.

"Tuttavia, non solo perché ho un immediato istinto garantista che mi ha fatto diffidare anche delle campagne di delegittimazione o di odio verso i miei avversari, ho un fastidio per il linciaggio, l’accanimento, il desiderio di strappare uno scalpo di un uomo ferito.

Ma anche perché Soumahoro mi ispira, per come ho visto la sua reazione, un senso di solidarietà, di comprensione umana, di sobrietà e di equilibrio nel considerare quanto fosse più grande di lui il vestito che gli avevano messo addosso".