Migranti, gommone sbarca vicino Cadice su spiaggia affollata di turisti
Migranti, gommone sbarca vicino Cadice su spiaggia affollata di turisti
Esteri

Migranti, gommone sbarca vicino Cadice su spiaggia affollata di turisti

Vengono ripresi dai turisti
Migranti arrivano sulla spiaggia di Cadice

Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 9 agosto, un gommone con a bordo circa venti o trenta migranti africani è sbarcato su una spiaggia di Cadice (Spagna) affollata di turisti.

L’episodio

Sbigottimento sulla spiaggia

Emergenza senza fine quella dei migranti. Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 9 agosto, un gruppo di 20-30 persone provenienti dall’Africa – soprattutto dal Marocco, come ha riferito il quotidiano spagnolo El Mundo -, a bordo di un gommone, è sbarcato su una spiaggia nei pressi di Cadice, quella di Zahara de los Atunes, il cui nome tradisce la dominazione araba e musulmana dell’Andalusia durata 711 al 1492. I migranti hanno raggiunto la città spagnola attraversando lo Stretto di Gibilterra. La zona era affollata di turisti in vacanza, che hanno ripreso la scena con i cellulari, prima che i nuovi arrivati – ovviamente irregolari in Spagna -, si dessero precipitosamente alla fuga da una parte e dall’altra della spiaggia, per timore che arrivasse la polizia. Il video è stato poi trasmesso da Todo Radio, una radio locale, e diffuso sui social network.

Altri episodi

Disordini

All’alba di lunedì mattina l’area ha visto 187 migranti arrivare di corsa a Ceuta, celebre enclave spagnola del Marocco con Melilla.

La tensione è tornata a salire tra i due Paesi e la Spagna ha deciso di sospendere per una settimana il fitto traffico di merci con lo Stato nordafricano che passa per Ceuta e di chiudere il valico di El Tarajal. La motivazione, “per la prima volta a memoria d’uomo”, sottolinea il governo di Ceuta al quotidiano spagnolo El Paìs, è “la pressione migratoria degli africani”: infatti era già capitato che la frontiera venisse chiusa, ma mai per questo motivo.

Solo in questi primi giorni di agosto, sono arrivati illegalmente 260 migranti, dunque le autorità spagnole hanno deciso di rafforzare il dispiegamento di forze al confine, in coordinamento con quelle marocchine, per bloccare l’incessante arrivo di persone dall’area subsahariana. Il ministero degli Interni di Madrid ha riferito che nei primi sei mesi del 2017 sono entrati in Spagna senza permesso, via terra o via mare, 10.751 extracomunitari e 3.204 attraverso Ceuta e Melilla.

Martedì circa 1.000 persone di provenienza subsahariana hanno cercato di fare un vero e proprio assalto con bastoni, pietre e lance fabbricate da loro, per oltrepassare muro anti-migranti che è stato eretto tra Ceuta e il Marocco, tuttavia sono stati respinti dalla polizia, che ne ha arrestati 200.

Infine nella mattinata di oggi, giovedì 10 agosto, ne sono arrivati 700, ma anche in questo caso sono stati fermati. Continuano però anche i salvataggi in mare: ieri mattina la Guardia Costiera ha soccorso due imbarcazioni, a bordo delle quali c’erano in tutto 15 persone; la notte scorsa invece ne sono state salvate sette e stamane otto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche