×

Migranti, nove tunisini sbarcano a Lampedusa: il mezzo è stato sequestrato

Nove tunisini sono sbarcati nella notte a Lampedusa. Il mezzo è stato sequestrato, mentre due persone sono state trasportate con l'elisoccorso del 118.

Migranti tunisini a Lampedusa

L’ennesimo sbarco avvenuto sulle nostre coste. Nella notte tra sabato 18 e domenica 19 settembre, a Lampedusa in zona Cala Creta sono sbarcati nove tunisini. Tra loro erano presenti due persone, madre e figlio, che a causa della loro condizione di salute sono state trasportate con l’elisoccorso del 118.

A porto Empedocle sono arrivate invece altre 80 persone che sono state imbarcate su un traghetto di linea.

Migranti tunisini a Lampedusa, il mezzo è stato sequestrato

A seguito dell’approdo dei nove tunisini nelle coste di Lampedusa, le Forze dell’ordine hanno provveduto a sequestrare l’imbarcazione della lunghezza di 5 metri che era stata utilizzata per la traversata. Le nove persone inoltre sono state prontamente fermate proprio mentre stavano dirigendosi verso il centro e trasferite all’hotspot, al cui interno si contava la presenza di 421 migranti.

Migranti tunisini a Lampedusa, 58 persone sono state imbarcate nella nave quarantena Atlas

Nel frattempo è stato eseguito il trasferimento di 58 persone dall’hotspot che sono state imbarcate nella nave quarantena Atlas, la quale sarebbe ancora ferma a Cala Pisana. Questo traferimento ha portato quindi il numero degli ospiti all’interno del centro di primissima accoglienza ad un totale di 363. Sempre sulla stessa nave quarantena inoltre, così come previsto dalla Prefettura di Agrigento e d’intesa con il Ministero dell’Interno, dovrebbero essere imbarcate altre 40 persone.

Migranti tunisini a Lampedusa, salvate altre 33 persone al largo della Libia

Si segnala infine che l’ultimo sbarco avvenuto sull’isola siciliana è datato 17 settembre. Una giornata particolarmente calda dove le autorità hanno dovuto far fronte a ben quattro arrivi.

Al largo della Libia intanto sono state salvate, nella mattinata di domenica 19 settembre, 33 persone a bordo di un’imbarcazione di legno. Tra questi erano presenti 13 bambini e 8 donne, mentre due migranti sarerebbero in condizioni di salute critiche.

A renderlo noto è la ONG Ocean Viking che su Twitter ha scritto: “Questa mattina, Ocean Viking ha condotto una seconda operazione di salvataggio. 33 persone su una barca di legno in pericolo in acque internazionali al largo della Libia sono state portate a bordo in sicurezza, incl. 8 donne e 13 bambini. 2 sopravvissuti con condizioni mediche croniche sono sotto stretta osservazione”.

Contents.media
Ultima ora