×

Mikhail Mizintsev, lo stratega che sta assediando Mariupol per per Kiev è un macellaio

Mikhail Mizintsev, lo stratega che dopo Aleppo in Siria sta applicando su Mariupol le tattiche della "guerra ibrida" con vittime civili intenzionali

Il colonnello generale Mikhail Mizintsev

Il colonnello generale Mikhail Mizintsev è lo stratega che sta assediando  Mariupol, stratega che per Kiev è un macellaio e su cui Anton Gerashchenko, consigliere del capo del Ministero dell’Intero ucraino, ha chiesto alla Corte penale internazionale dell’Aia di intervenire per crimini di guerra.

L’alto ufficiale è a capo del National Defense Management Center russo ed è una vecchia conoscenza degli assedi “ad arco” con tiri mirati, dato che in Siria aveva coordinato tuttele truppe di Mosca, come fa notare InsideOver fino alla stretta su Aleppo

Mikhail Mizintsev, lo stratega che sta assediando Mariupol 

Mizintsev è considerato la seconda massima autorità militare dopo il suo “sponsor”,  il teoreta militare massimo di Putin, Valery Gerasimov, Capo di stato maggiore generale delle Forze armate russe ed inventore della “guerra ibrida”.

E Kiev non ha dubbi: dietro le bombe e i razzi su teatro, ospedale pediatrico e di maternità c’è lui, Mizintsev, che in Siria si è fatto le ossa. 

La carriera e le specializzazioni di comando

Di lui non si sa moltissimo, malgrado i fogli matricolari degli “ufficialoni” russi non siamo così off limits: diplomato nel 1980 presso la scuola militare Suvorov di Tver, poi alla scuola di comando combinato di armi di Kiev nel 1984.

Specializzazione come pattugliatore tattico e comando delle truppe russe nel Transcaucaso: dal 2014 la sua carriera è decollata, con incarichi sempre più strategici.

Contents.media
Ultima ora