> > Milano, detenuto del Beccaria incendia un materasso: tre agenti intossicati

Milano, detenuto del Beccaria incendia un materasso: tre agenti intossicati

Milano, detenuto del Beccaria brucia un materasso in cella: tre agenti intossicati

Nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 gennaio 2023, un detenuto dell'Istituto Beccaria di Milano ha dato fuoco ad un materasso: tre agenti intossicati.

Nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 gennaio 2023, un detenuto del carcere minorile Cesare Beccaria di Milano ha dato fuoco ad un materasso all’interno della sua cella e ha causato l’intossicazione di tre agenti della Polizia Penitenziaria.

Ecco tutti i dettagli sull’accaduto.

Milano, detenuto del Beccaria dà fuoco ad un materasso: tre agenti della penitenziaria intossicati

Fiamme al carcere minorile Cesare Beccaria di Milano, un incendio è scoppiato nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 gennaio 2023, dopo che un detenuto ha dato fuoco ad un materasso all’interno della sua cella.

A causa dell’incendio, che secondo quanto hanno riferito i Vigili del Fuoco, è scoppiato poco dopo la mezzanotte, tre agenti della Polizia Penitenziaria sono rimasti intossicati.

L’intervento dei soccorritori e dei Vigili del Fuoco: tutti i dettagli

In seguito all’incendio che è stato innescato da un detenuto all’interno del carcere minorile Cesare Beccaria, tempestivo è stato l’intervento dei soccorritori del 118 e dei Vigili del Fuoco.

I Vigili del Fuoco sono intervenuti sul posto con quattro mezzi e un’autoscala, in breve tempo sono riusciti a domare le fiamme. I soccorritori del 118 si sono occupati invece di soccorrere tre agenti della Polizia Penitenziaria, che sono rimasti intossicati e sono stati trasferiti in ospedale in condizioni non gravi.

Secondo quanto riferito dai Vigili del Fuoco, i tre agenti rimasti intossicati avrebbero riportato anche delle contusioni.

Gennarino De Fazio sull’incendio al Beccaria: “I fatti di Natale non costituivano un episodio isolato”

Il Segretario Generale della Uilpa Polizia Penitenziaria, Gennarino De Fazio, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito all’incendio divampato nella notte tra il 20 e il 21 gennaio 2023 all’interno del carcere minorile Beccaria di Milano:

“I fatti di Natale, con la clamorosa evasione multipla, non costituivano un episodio isolato; tali accadimenti sono palesemente la sintomatologia di un sistema patologico che va celermente curato e sanato”.

E a queste parole ha aggiunto le seguenti: 

“E non bastano le indicazioni della Direzione generale del personale, delle risorse e per l’attuazione dei provvedimenti del giudice minorile, la quale, facendo ciò che può con le risorse di cui dispone, dà l’impressione più di volersi mettere a posto con le carte che non quella di poter affrontare compiutamente le molteplici criticità”.