×

Milano: droga party per omosessuali, arrestato un pornoattore

droga
Milano: droga party per omosessuali, arrestato un pornoattore

Un giro di droga e festini per omosessuali ad Abbiategrasso, nella provincia di Milano. Quattro le ordinanze di custodia tra cui spicca anche il nome di Massimo Scarpat in arte Massimo Sacr, il pornoattore

Un circuito di droghe sintetiche provenienti dall’Olanda via posta. Un circuito che è stato scovato dai carabinieri.

Droghe e festini per omosessuali: questa la scoperta dei carabinieri della compagnia di Abbiategrasso, provincia di Milano. Gli stupefacenti venivano venduti a Milano, nelle zone Baggio e Lorenteggio, e negli ambienti gay ( ma non solo gay). Droghe utilizzate sopratutto per il sesso estremo durante i festini e le orge che duravano spesso anche quattro giorni di fila, a partire dal venerdì per finire il lunedì.

Scoperta dei giorni scorsi quando poi hanno eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Tra i destinatari c’è anche Massimo Scarpat, l’attore che in arte si chiama “Max Scar”, il pornoattore pugliese.

L’attore, 34 anni era già stato arrestato a fine novembre dai militari del Nas per un’ulteriore vicenda di droga sempre nell’interland Milanese. Il pornoattore era stato arrestato importazione di sostanze stupefacenti, arresto effettuato per mano dei carabinieri della Sezione Operativa Centrale del reparto operativo tutela salute e del NAS. Massimo era infatti stato beccato proprio mentre stava ritirando un pacco alle poste, un pacco proveniente dall’Olanda, pacco che conteneva 11 grammi (che equivalgono a 100 dosi) di una sostanza stupefacente sintetica del tipo PV8, una nuova sostanza sia eccitante e vasodilatatrice, molto pericolosa se associata ad attività fisica intensa.

Al centro delle indagini portate avanti dagli investigatori di Abbiategrasso, indagini che ha diretto Antonio Bagarolo, sono la Mpdv in gergo popolare la «Madonna dei poveri» o la «Madonna di Pavia» e la Apvp, tutte droghe sintetiche che hanno l’apparenza di cristalli, droghe che vengono usate nei festini gay e non solo, droghe inibitorie, droghe usate per ridurre il dolore fisico provocato da alcune pratiche sessuali tipo il fisting.

L’inchiesta è stata divisa in due linee, di cui la prima tra marzo e settembre 2015, la seconda dello scorso luglio.

Indagine partita pedinando un uomo di 53 anni che consegnava del vino a domicilio, uomo che però, con il vino cosegnava anche dosi di cocaina.

I militari hanno quindi identificato il boss, un uomo di 54 anni che si faceva spedire la droga sintetica dall’Olanda: Scarpat. Scarpat che era già stato indicato come il fornitore di cocaina della celebre showgirl Sara Tommasi, Scarpat che adesso si trova in carcere presso San Vittore.

Con lui arrestato anche un commerciante di 42 anni abituè del giro dei festini e delle orge omosessuali. La droga veniva quindi comprata dall’Olanda e anche cara, 30-40 euro al grammo e veniva poi rivenduta a Milano a circa 100 euro. Il 41enne è stato trovato in possesso di un flacone di Ghb, la cosiddetta droga dello stupro, droga che è stata sequestrata.

L’organizzazione era pianificata tutta attraverso le chat online. Chat dedicate al settore sesso droga e omosessualità.

Nel corso delle indagini sono anche stati accertati più casi di emorragie provocate da pratiche estreme.

Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Chiara Cichero

Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.

Leggi anche