> > Milano, ladro si chiude in bagno per sfuggire all'arresto

Milano, ladro si chiude in bagno per sfuggire all'arresto

Milano ladro in bagno

Un ladro, per sfuggire all'arresto da parte della polizia, si è rintanato nel bagno di un bar in cui era entrato a rubare.

Un ladro, entrato nel bar Duomo con l’intento di fare una rapina, si è chiuso in bagno per evitare l’arresto.

L’uomo era entrato e, una volta scoperto dal personale, si era barricato nella toilette per sfuggire ai militari che intanto erano giunti sul luogo. La vicenda accadeva nella serata di martedì 4 ottobre. 

Milano, ladro si chiude in bagno per sfuggire all’arresto: la vicenda

Dalle testimonianze rilasciate dal personale del locale, il ladro – un 27enne marocchino – è prima entrato nel bar, chiedendo di utilizzare i servizi igienici. Successivamente, anzichè andare dove aveva detto, si è diretto agli armadietti: contenitori degli affetti personali dello staff.

A quel punto, estratto il punteruolo per scassinarli, era riuscito a prendere un orologio, quando l’addetto alle pulizie l’ha notato e ha allarmato gli altri.

L’arrivo della polizia sul luogo segnalato

Appreso il pericolo, il personale del bar ha subito chiamato la Polizia che è giunta sul luogo con una pattuglia.

Entrati nel locale, gli agenti sono stati visti dal ladro che, per sfuggire all’arresto, si è chiuso in bagno. 

I poliziotti hanno poi fatto irruzione e il 27enne è stato fermato. Durante la perquisizione, è stato rinvenuto l’orologio rubato e il punteruolo che era stato usato per forzare gli armadietti. 

Viene arrestato per furto.