Milano, marocchina maltrattata dalla famiglia: affidata ad una comunità
Milano, marocchina maltrattata dalla famiglia: affidata ad una comunità
Milano

Milano, marocchina maltrattata dalla famiglia: affidata ad una comunità

Milano, marocchina maltrattata dalla famiglia: affidata ad una comunità

Una 14enne marocchina è stata temporaneamente allontanata dalla famiglia e affidata a una comunità per via dei maltrattamenti subiti in casa da parte dei genitori e del fratello.

Ha raccontato di aver subito violenze di tipo fisico e psicologico da parte del padre, della madre e del fratello, e in un caso è finita perfino in ospedale per contusioni multiple, la ragazza 14enne marocchina che ha deciso di denunciare la sua famiglia per i maltrattamenti subiti. La causa delle vessazioni familiari sarebbe stato il suo modo di vivere e di vestire, giudicato dai parenti troppo “occidentale”.

Per questo motivo il Tribunale dei Minori di Milano ha disposto il temporaneo allontanamento della giovane dalla sua famiglia, affidandola in via provvisoria a una comunità. Nel frattempo, sui suoi genitori e sul fratello è stata avviata un’indagine, per accertare le responsabilità e la veridicità dei racconti della ragazza. I familiari, infatti, negano di aver usato violenza nei suoi confronti e si difendono dicendo di essere solo intervenuti con severità perché la 14enne marocchina teneva un comportamento che loro giudicavano inaccettabile.

Secondo i loro racconti la ragazza si rifiutava di andare a scuola, rientrava molto tardi a casa e si vestiva in maniera eccessiva e inadeguata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche